PIOT-SAN MARCELLO: LA SCUOLA SANT’ANNA DI PISA LO BOCCIA

Indicatore ospedale-territorio: Pistoia, prima della fila, ultima della serie...
Indicatore ospedale-territorio: Asl 3 Pistoia, con il Pacini di San Marcello, prima della fila e ultima della serie

PISTOIA. Anche quest’anno la Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa ha elaborato, per il 2014, gli indicatori delle performance sanitarie. Ecco i dati che la Asl 3 di Pistoia non pubblicherà.

L’azione di riorganizzazione sanitaria della Asl 3 Pistoia si è caratterizzata, soprattutto in Montagna, sull’integrazione territoriale, creando, unico in Italia, il Piot: Presidio Ospedale Integrato Territorio.

Per ammirarlo si scomodarono all’inizio di quest’anno, addirittura i valdostani (vedi Fu Ospedale Pacini: un modello per la Bocconi?). Quale furono le impressioni loro, non quelle dei ”comunicati” della Asl 3 Pistoia (sì è virgolettato, come la Asl virgoletta negli atti pubblici “Pronto Soccorso”!), non è dato saperlo, dato che niente è stato pubblicato dalla stampa di Aosta.

Il risultato del potenziamento di quello che prima era un ospedale, sono fotografati in uno specifico indicatore elaborato dall’istituto pisano che intende rilevare l’efficacia delle attività e dei servizi forniti dall’assistenza territoriale, e la capacità delle strutture territoriali di prendere in carico l’utente.

La Asl 3 Pistoia è stata messa dietro la lavagna e forse con il berrettone dell’asino in testa; e risulta ultima in Toscana con un bello 0,73 (insufficienza piena) contro la media di 2,362.

Un risultato eccellente, dunque, da Rossi in giù, attraverso Marroni (tra l’altro premiato) e fino alla triade Abati-Turco-Cei.

Marco Ferrari

Scarica: indicatore-ospedale-territorio

____________________

 

QUANDO LA COPERTA È CORTA

 

La direzione aziendale dell’Asl 3 Pistoia: Luca Cei, Roberto Abati, Lucia Turco
Luca Cei, Roberto Abati, Lucia Turco: gli autori-creatori del potenziamento del Lorenzo Pacini sono stati… bocciati

O I PIEDI O LA GOLA restano fuori. È una regola che non può infrangere nessuna direttiva politico-informativa: non bastano comunicati stampa ad hoc a tappare l’intappabile, seminando notizie fresche di bufala fatte calare dall’alto e riciclate a imbonire l’utente (vedi).

Marco Ferrari dice che, queste notizie, l’Asl 3 Pistoia si guarderà bene dal divulgarle. Noi, che siamo ancor più cinici, crediamo che potrebbe perfino pubblicarle: ma contestandole in radice, come ha fatto quando, dimostrato che i letti degli ospedali di Pistoia erano insufficienti, con una nota-stampa Sim Sala Bim, si informò popolo e contado che le osservazioni dell’Intersindacale Medica erano errate, malevole e strumentali.

È per questo che abbiamo deciso di inviare questo articolo con Pec all’Asl 3 (sia alla direzione triadica Abati-Cei-Turco che al cosiddetto ufficio stampa) per averne un commento: da cui pretendiamo argomentazioni inoppugnabili di ferrea logica e non di impalpabile fuffa.

Edoardo Bianchini

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

6 thoughts on “PIOT-SAN MARCELLO: LA SCUOLA SANT’ANNA DI PISA LO BOCCIA

  1. spero vivamente che il sindaco di San Marcello ne prenda atto, e cosi anche i consiglieri di maggioranza, che ostentano a portare avanti e non si oppongono al potenziamento, e spolverano le botteghe della salute come panacea risolutrice, anche queste sono un carrozzone non indifferente di sprechi di danaro pubblico, mi sorge un dubbio ma non è che qualcuno si arricchisca di danari facendo tutte queste manovre?
    mha riflettiamo

  2. Dott. Bianchini, se la USL 3 di Pistoia gli da la risposta, la divulghi così come Le arriva, non la “elabori Lei”. In ogni caso, credo che non sia veritiera, come del resto tutte le altre informazioni / comunicati. Chi da Pistoia la spedisce, – adesso non ricordo il nome di quella Dottoressa o Avvocato – non è altro che una passacarte di uno scritto che arriva da Firenze, da sua eccellenza Enrico Rossi, sul quale a Pistoia non deve essere modificata neppure una virgola. Quindi, tanto valeva che la PEC la mandasse direttamente a Rossi e che questi alti funzionari della USL 3 di Pistoia, li facessero assumere da una cooperativa per fare le pulizie. Dott. Bianchini, ma alla Sindaca di San Marcello, Silvia Cormio, a Braccesi, a Luca Marmo – quello che era entrato a far parte di una Associazione di comuni Italiani arrabbiati e incazzati – e al Danti, a quest’ultimo per quello che gli può interessare della sanità sulla montagna, a lui interessa solo il suo portafoglio; poco importa chi c’è, Renzi , Rossi, Berlusconi, Letta, Monti, Fanucci, l’importante è andare a piangere e portare a casa denari, l’ha mandata?

Lascia un commento