piscine fedi. SGUEGLIA (FDI-AN) SULLE INCOERENZE DEL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA

L’iniziativa dimostrativa del giovanissimo consigliere campione di preferenze (quasi 400) della coalizione di maggioranza

 

L’ingresso della “Fedi”

PISTOIA. Gabriele Sgueglia, consigliere di Fdi-An, accende i fari sulla generale e paradossale situazione della Provincia, che da più di un anno non ha risorse per il taglio dell’erba, messa in sicurezza di ponti e manutenzione di strade provinciali e del patrimonio (come attesta il degrado della Fedi e aree adiacenti).

Il tutto nella non eccessiva preoccupazione della pubblica opinione e con il personale dell’ente spesso impossibilitato a intervenire – è la versione ufficiale –  ma che in alcuni casi, come quello in questione, si materializza improvvisamente. Ecco la nota.

Questa mattina (ieri 28 agosto per chi legge – n.d.r.) sono andato alle piscine “Fedi” con dei volontari armati di tagliaerba e rastrelli per ripulire la zona circostante alla struttura, degradata e abbandonata da circa un anno a causa dell’incuria scaturita dalla situazione complicata in cui versa la nostra Provincia.

Il fine ultimo di questa mattinata di pulizia doveva essere quello di risparmiare una giornata di lavoro al presidente della provincia Rinaldo Vanni, il quale aveva annunciato pubblicamente negli scorsi giorni che domani, martedì 29, si sarebbe recato personalmente con il “frullino sulle spalle” per ripulire gli spazi annessi allo stabile, nella speranza che il tempo guadagnato grazie al nostro lavoro fosse impiegato dallo stesso Vanni per cercare delle soluzioni efficaci ai molteplici problemi che la nostra provincia si trova oggi a dover affrontare.

Con grande sorpresa ho dovuto però constatare che sul posto erano già all’opera gli uomini della provincia che, dotati anche di un trattore, hanno provveduto ad eliminare la maggior parte delle erbacce e dei rifiuti presenti.

 Esprimendo la mia soddisfazione per il lavoro svolto dai dipendenti provinciali mi domando, alla luce dei fatti di questa mattina, se siano ancora oggi valide le dichiarazioni rilasciate più volte dal sopracitato Vanni che lasciavano intendere una totale assenza di fondi nell’ente di cui è il vetrice amministrativo.

Fondi che, probabilmente grazie al montare della polemica intorno a questo plesso strategico per il nostro territorio, sono invece “apparsi” prontamente quando si è resa necessaria una incursione in anticipo sui tempi dichiarati, per permettere al presidente della Provincia di completare un intervento spot, utile politicamente allo stesso per non uscire malridotto dal confronto con il neo-sindaco Tomasi, “colpevole” di aver richiamato ai suoi doveri la latitante provincia di Pistoia.

[Gabriele Sgueglia]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento