PISTA CICLABILE SUL VIALE ARCADIA: INUTILE E COSTOSA

Sorge spontanea la domanda: "cui prodest", a chi giova? Certo non ai cittadini pistoiesi
Viale Arcadia
Viale Arcadia

PISTOIA. Ecco le considerazioni di un lettore sulla nuova pista ciclabile del viale Arcadia:

Da cittadino pistoiese sono rimasto sbigottito dalla realizzazione repentina della pista ciclabile (?) sul viale Arcadia, tanto che sorge spontanea la domanda: cui prodest, a chi giova? Certo non ai cittadini pistoiesi. La prima volta che se ne parlò, tempo or sono, pensai: la faranno dalla parte delle mura, ove c’è spazio. Poi ho capito: non avendole ancora messe in sicurezza, c’è il timore che qualcuno, passandoci, rischi la vita. Quindi mi chiedo:

  • 1)   Perché ad anni di distanza dall’alluvione, le mura crollate e pericolanti non sono state messe in sicurezza? Si aspetta la tragedia?
  • 2)   Che senso ha fare questi lavori, perché ci sono i finanziamenti regionali in scadenza, così tanto per fare?
  • 3)   Non si è considerato che la pista insisterà su un sito archeologico (San Michele in Forcole), passi carrabili, alcuni parcheggi, due vie, begli alberi che anch’essi andrebbero messi in sicurezza?
  • 4)   750mila euro di finanziamenti per una pista ciclabile di un km, poco più: non sono esagerati? Finiranno tutti lì?
  • 5)   Prima di iniziare i lavori, sono stati ascoltati i cittadini della zona? Erano a conoscenza dell’opera? L’amministrazione ha deciso dall’alto?
  • 6)   Con la pista ciclabile, l’amministrazione, che aveva optato per una politica di risparmio spegnendo un lampione ogni due la sera, tornerà alla completa illuminazione o farà restare la zona nella semioscurità?
  • 7)   Perché si continua a fare le ciclabili che non servono e non si fanno quelle che servono? La ciclabile di viale Adua (mai utilizzata da alcuno, sporca, con erbacce e alberi nel mezzo), o quelle dello stadio e della Brana, che sta franando, sono una presa in giro. Materiale da “Striscia la notizia”.

Vorrei che qualcuno dell’amministrazione comunale mi rispondesse, tranquillizzandomi. Esprimo piena solidarietà a Del Bino, del Movimento 5 Stelle, che ha sollevato la questione sui mass media. Si ha la sensazione che questa amministrazione, purtroppo, non ascolti il territorio. Non amministri, ma regni. 

Claudio Biagioni

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento