pistoia. A RAMINI LA PRESENTAZIONE DI “SUD SUDAN” DI PADRE DANIELE MOSCHETTI

Nella chiesa di san Niccolò sabato 7 ottobre sarà don Massimo Biancalani a presentare con Constant Nzimbalail libro del comboniano
Padre Moschetti con fedele

PISTOIA. La solidarietà la si esprime con le parole, i gesti, le azioni. L’associazione Culturidea, dalla propria fondazione, ha instaurato una proficua collaborazione in Congo con i missionari Comboniani.

Questa collaborazione ha portato alla edificazione e sostentamento del centro didattico padre Vittorio Agostini e scuola dello sport Roberto Clagluna a Nsioni.

Ora Culturidea, rafforzando il proprio legame con la Fondazione Luigi Tronci, e stringendone uno nuovo con la Fondazione Fabrizio Meoni di Prato, vuol dare anche un altro importante segnale.

Il segnale è che don Massimo Biancalani è un sacerdote di valore che svolge in Pistoia una azione e missione cristiana. Così sarà lui a presentare con Constant Nzimbala, responsabile Culturidea progetti in Congo, il libro del comboniano Daniele Moschetti sabato 7 ottobre ore 17.00 presso la parrocchia di san Niccolò a Ramini.

Il libro già straordinario di per se stesso, vanta una introduzione d’eccezione, quella del Santo Padre.

La copertina del libro

“I missionari sono soliti raccontare la loro vita sovente vissuta in periferia e dalla parte dei poveri. Così è questa testimonianza di padre Daniele Moschetti, missionario comboniano, che offre un ampio resoconto del generoso e appassionato impegno di tanti missionari e missionarie al fianco dei bisognosi e, soprattutto, di chi soffre a causa dei perduranti conflitti, che causano morte e distruzione”.

Scrive così Papa Francesco nell’introduzione al nuovo libro di P. Daniele Moschetti Sud Sudan: il lungo e sofferto cammino verso pace, giustizia e dignità (Edizioni Creativa/Dissensi). Un’opera, quella di Moschetti, che rappresenta una testimonianza diretta sul dramma che vive questo Paese, il più giovane d’Africa, dilaniato da un devastante conflitto civile sostenuto da agenti internazionali per il furto delle risorse del Paese e messo in ginocchio da una crisi umanitaria senza precedenti.

Una raccolta di scritti di Padre Daniele dal Sud Sudan che fanno compiere un viaggio in mezzo a un popolo dimenticato da tutti. Un racconto schietto, carico di passione, ma anche denso di speranza per un riscatto desiderato.

Daniele Moschetti, l’autore, è un Comboniano come molti, un cristiano come pochi, forse. A 27 anni lascia il lavoro in azienda in provincia di Varese e comincia il suo percorso di fede e umanità nella Famiglia Comboniana, che quest’anno celebra i 150 anni di fondazione. Svolge il suo apostolato in Kenya per 11 anni, nelle baraccopoli di Nairobi, e arriva poi in Sud Sudan, da decenni luogo di guerra e di povertà, di soprusi e depravazioni.

Il libro di P. Daniele ci introduce in questa storia, dove oltre a violenze e miserie s’incontrano anche molte persone impegnate quotidianamente, in silenzio, per la pace, per aiutare i più sofferenti. Vi aspettiamo per riflettere insieme.

Sabato 7 ottobre sarà l’occasione, per chi vorrà di confrontare l’apostolato del missionario con quello di un sacerdote di città e di conoscere, con più accuratezza, la vita e la tensione morale dei nostri sacerdoti nelle terre dell’emergenza che non cessa mai.

[culturidea]

 

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento