PISTOIA. ANCHE NELL’ULTIMO CONSIGLIO IL VENTO L’HA FATTA DA PADRONE

Un succinto resoconto degli interventi dei Consiglieri
Il Consiglio Comunale in seduta
Il Consiglio Comunale in seduta

PISTOIA. Il consiglio comunale di lunedì 23 marzo si è aperto con un’approfondita relazione del sindaco Samuele Bertinelli su risorse e interventi attivati dal Comune a seguito della tempesta di vento dello scorso 5 marzo.

Durante la ricostruzione dei fatti, il primo cittadino ha presentato all’assemblea una stima, ancora necessariamente parziale e calcolata per difetto, dei danni subiti dal territorio comunale e delle risorse messe in campo dal Comune. Si è parlato quindi di circa due milioni di euro per oltre 200 interventi di somma urgenza. Ricordando lo stanziamento annunciato dalla Regione, ossia 3 milioni per i 246 comuni colpiti, il sindaco Bertinelli ha sottolineato l’importanza di reperire ulteriori risorse economiche straordinarie. Il sindaco ha inoltre ringraziato tutti i dipendenti comunali che si sono adoperati, senza risparmiarsi mai e anche oltre il loro orario di lavoro, per fronteggiare l’emergenza.

Il dibattito ha visto l’intervento di molti consiglieri di maggioranza e opposizione, tutti d’accordo nel riconoscere l’importante e tempestivo lavoro svolto in emergenza dalla struttura comunale. Ringraziamenti sono stati rivolti, da parte di ogni gruppo consiliare, ai cittadini, alle associazioni e alle imprese che si sono messe al servizio della città.

Il consigliere Gallacci (Pistoia Domani) ha evidenziato che il maltempo ha colpito duramente le alberature perché nel tempo l’Amministrazione comunale non ha provveduto a effettuare le giuste potature, per esempio in via Sestini, e che quelle attualmente in atto “non sono adeguate”.

La città si è svegliata pronta e preparata” ha esordito il consigliere Alberti (Pd) rilevando che le scelte compiute nei mesi scorsi dall’Amministrazione in piazza della Resistenza si sono rivelate giuste e hanno evitato ulteriori danni, posizione condivisa anche dal consigliere Melani (Pd), che ha sottolineato come il Comune si sia sempre “contraddistinto” sui temi dell’assetto idrogeologico e della manutenzione del verde. Il consigliere Del Bino (Movimento 5 stelle) ha ricordato che il “Comune ha lavorato dignitosamente bene”, ma che “forse sulle alberature del Villone Puccini e di via del Villone” si sarebbe dovuto intervenire con anticipo. Il consigliere Sabella (Forza Italia) ha proposto la formazione preventiva di un nucleo di volontari da impiegare con la Protezione civile in caso di eventi calamitosi, e chiesto informazioni sulla gestione della legna raccolta e stoccata dal Comune. Infine, Sabella ha richiamato l’attenzione sulla spesa prevista per il ripristino degli impianti sportivi danneggiati dal maltempo.

Il consigliere Ciriello (Pd) ha puntato l’attenzione sulle “mancanze da parte di Enel, che forse non era preparato”, mentre Tomasi (Pistoia Domani) ha chiesto revisione e implementazione del piano di Protezione civile affinché permetta di affrontare con prontezza ulteriori e più frequenti ondate di maltempo, ma anche ulteriori informazioni sui danni subiti da Spes.

La consigliera Celesti (Forza Italia) ha richiamato la discussione sulla “cattiva organizzazione” dimostrata dall’ente gestore dell’energia elettrica e sulla persistenza di alcuni problemi di sicurezza stradale. Margherita Semplici di Pistoia Domani ha chiesto all’Amministrazione di esortare le imprese a fare una ricognizione puntuale sulle coperture in cemento-amianto affinché provvedano, se necessario, a un’eventuale messa in sicurezza. In chiusura, ha definendo “un gesto quasi offensivo” l’erogazione di 3 milioni di euro da parte della Regione.

Il consigliere Lattari (Pistoia Spirito Libero) ha richiamato i colleghi della prima commissione – compente in materia di bilancio – a produrre proposte che possano prevedere maggiori stanziamenti per la Protezione civile. Anche la consigliera Billero (Federazione della sinistra) si è soffermata sulle ripercussioni economiche del maltempo, ricordando le difficoltà finanziarie riscontrate dai Comuni in rapporto agli stanziamenti e ai tagli previsti dal Governo.

Il consigliere Sforzi (Sel) ha sottolineato che è importante che il Comune si doti di un sistema di allerta più efficace, mentre il consigliere Patanè (Pistoria 1117) ha ricordato che “con la buona volontà si superano infinite barriere” e ha ringraziato l’Amministrazione per aver prontamente individuato una soluzione affinché gli studenti delle scuole più colpite dal maltempo non perdessero ore di lezione preziose.

Il consigliere Giovannelli (Pd) ha evidenziato quanto si siano rivelati strategici gli interventi effettuati nei mesi scorsi in piazza della Resistenza, ma soprattutto “l’attenzione sistematica” posta dall’Amministrazione al verde pubblico. Il consigliere Capecchi (Pistoia Domani), dopo aver sottolineato l’importanza di approfondire ulteriormente il tema, ha posto quesiti sulla frequenza e l’eccezionalità dell’evento, ma anche sull’ammontare delle risorse destinate alla Protezione civile. “Il piano strutturale è una delle concause di ciò che è avvenuto in collina e in montagna – ha poi proseguito il consigliere – perché troppo vincolistico”. In chiusura, Capecchi ha chiesto spiegazioni sul mancato impiego dei militari della caserma “Marino Marini”. Il consigliere Bartolomei (Pistoia Futura) ha riportato la discussione sulle responsabilità di Enel e, in particolare, sul posizionamento delle palificate e sulla loro distanza dalle piante. “Si è persa la capacità di dirigere aziende importanti e ricchissime” ha concluso il consigliere.

Prima di chiudere il confronto, il sindaco Samuele Bertinelli ha preso nuovamente la parola per rispondere puntualmente alle molte domande poste dai consiglieri. Ha quindi ricordato gli interventi di potatura attuati già da tempo su tutto il territorio comunale e che il legname raccolto in città è stato stoccato principalmente a Montesecco e al centro Annonario. Il primo cittadino ha poi evidenziato che il Comune ha già un sistema di allerta, prontamente attivato nel momento in cui è scattata l’emergenza vento, e che sull’impiego del volontariato Pistoia “è tra le realtà più avanzate d’Italia”. Bertinelli ha infine riferito di aver avuto continui rapporti con Enel Distribuzione, che ha poi chiesto rinforzi e l’attivazione di risorse straordinarie.

[balloni – comune pt]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento