pistoia. BETTI: «TROPPI QUESTUANTI INSEGUONO I CITTADINI»

Il Consigliere Andrea Betti
Il Consigliere Andrea Betti

PISTOIA. Questa l’interrogazione presentata al sindaco dal consigliere Betti.

PREMESSO
Che da qualche tempo nei giorni di mercato piazza della Sala e dintorni è tornata sede di venditori ambulanti abusivi, come riportato da moltissimi esercenti della zona ormai arrivati al punto di esasperazione;

Che la presenza di costoro che praticano attività di vendita illegale o di questua petulante davanti ad esercenti sta diventando questione di convivenza civile così come sanzionata all’art. 3 comma 19 del regolamento comunale recante disposizioni in materia di convivenza civile nell’ambito del territorio comunale.

Per quanto riguarda gli accolti e richiedenti asilo, il programma concordato con le cooperative che si occupano dei migranti volto ad integrare-sostenere questi nuovi cittadini vieta loro di dedicarsi alla vendita clandestina e alla questua e di dedicarsi invece a percorsi culturali di integrazione.

Che spesso per queste vie transita la Polizia Municipale, senza però fermarsi a chieder conto a questi signori che mettono in atto abusivamente l’attività di vendita e di questua.

CONSTATATO
Che anche nel corso del mercato del mercoledì della scorsa settimana ho contato personalmente 42 persone che vendevano varia merce e che chiedevano somme di denaro nella zona della Sala e via Roma.

Per destino benevolo sono sempre le medesime persone a presiedere con il cappello in mano le entrate dei negozi chiedendo insistentemente una questua.

RITENUTO
Che sia importante che l’amministrazione comunale garantisca la tutela di chi svolge correttamente e secondo le regole la propria attività commerciale e il diritto del cittadino di passeggiare per il centro cittadino senza ad ogni metro venire inseguito e fatto richiesta di questa con insistenza.

TUTTO CIÒ PREMESSO
Il sottoscritto Consigliere comunale interpella il sig. Sindaco e l’Assessore delegato per chiedere:
1. Di sollecitare la Polizia Municipale ad un maggiore e più attenta attività di controllo e contrasto del fenomeno descritto identificando i questuanti
2. Di dare disposizioni agli agenti di Polizia Municipale per procedere alla scrupolosa applicazione del regolamento sulla convivenza civile

E IN ADDENDA:

1) numero esatto delle sanzioni 2016 in violazione all’art 3 comma 19 del regolamento comunale recante disposizioni in materia di convivenza civile nell’ambito del territorio comunale

2) numero esatto delle identificazioni di persone da parte della Pm nel 2016 nelle vie del centro cittadino.

Andrea Betti

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento