pistoia capitale. “BISOGNINI” DI CANI PER TUTTO IL CENTRO STORICO

Il grido di un nostro lettore: «Il problema va affrontato con urgenza. Tutte le strade sono territori segnati con lo spruzzo di urina»

Angolo farmacia Nannucci [foto Andrea Sabatini]
Angolo farmacia Nannucci [foto Andrea Sabatini]
PISTOIA. A Pistoia si chiamano con il suo vero nome…. “pisciate e cacate”!

In particolare, quello dell’urina dei cani, è un problema che si sono posti in molti… Francia, Germania, Svizzera, oltre ad avere dei cittadini molto più educati di noi e attenti a questo fenomeno, si sono posti il problema da moltissimi anni e lo hanno risolto.

In Italia, comuni come quello di Napoli , Livorno, Malnate (Va), ci stanno lavorando da tempo e non so davvero a che punto sono comunque,  se si legge sul web, si trovano molti altri comuni che si sono posti questo dannoso e fastidioso problema.

Un giorno, ad una signora che si era fermata con il suo amato cagnolino per farlo pisciare davanti al mio portone, chiesi: “Ma cosa fa? Perché mi sta facendo pisciare il suo cane davanti al mio portone?”

A questo, la nobildonna mi rispose con sguardo stupito: “Cosa dovrei fare ?”

Non continuo la conversazione per non annoiare i lettori ma ho raccontato questo per far capire che, chi sta causando questo incivile malessere (indecoroso atto che, oltre ad essere maleducazione pura, danneggia anche i beni altrui) non sa come risolvere il problema se non continuando a fare ciò che ad un umano è vietato oramai da oltre cento anni… far pisciare e scachicchiare il proprio cane qua e là dove capita!

“Doppia” in via degli Orafi [foto Andrea Sabatini]
“Doppia” in via degli Orafi [foto Andrea Sabatini]
Certo è che il problema va affrontato, e affrontato con urgenza, perché oramai tutte le strade sono territori segnati con lo spruzzo di urina canina (per dire la verità anche delle belle scrosciate) che non riesco a immaginare come possano stare in un corpicino, a volte, piccolissimo.

Carissimi Amministratori, la soluzione è quella dell’obbligo di registrare i cani anche attraverso il loro DNA (una cosa semplicissima che è più complicata a dirla che a farla) e poi subito dopo,  inviare direttamente a casa del padroncino/na che non si è posto il problema…. una bella multa!

[andrea sabatini]

 
Angolo negozio Douglas [foto Andrea Sabatini]
Angolo negozio Douglas [foto Andrea Sabatini]
 
Fioriera in via degli Orafi [foto Andrea Sabatini]
Fioriera in via degli Orafi [foto Andrea Sabatini]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

One thought on “pistoia capitale. “BISOGNINI” DI CANI PER TUTTO IL CENTRO STORICO

  1. Racconto un piccolo episodio sull’argomento. Avevo parcheggiato l’auto in via Pacini. Dovendo aspettare una persona sono sceso rimanendo appoggiato con la schiena sull auto che aveva i finestrini per metà aperti e lo stereo accesso (quindi era evidente che l auto era mia). Arriva una sig.ra distinta e ben vestita con un grosso cane il quale decide di pisciare sul mio pneumatico; io le dico: “oh che fa’ ? lo fa pisciare sulla mia macchina?” Lei mi risponde: “oh i che vole che sia un po’ d acqua!”, poi la sig.ra tira avanti il cane che alla macchina successiva fa una mega pisciata sulla ruota creando una gora notevole sul marciapiede e se ne vanno. Poi vedo numerosi cittadini che pestano allegramente il piscio pensando sia acqua (per poi portarselo sul pavimento di casa). La domanda è: Ma se un genitore facesse pisciare il proprio bambino su una ruota o su un marciapiede, vi sembrerebbe bello ? Anzi mi risulta che per gli umani che pisciano in giro ci sarebbero previste grosse multe.. Urge un regolamento (se non esiste già) per cui le pisciate dei cani debbano essere poi pulite dal proprietario con una bottiglietta d’acqua. Mi sembra il minimo ora che siamo Capitale.

Lascia un commento