pistoia capitale. “LA FOLLIA” PER LA STAGIONE DI MUSICA DA CAMERA

Logo Pistoia Capitale

PISTOIA. Dopo il successo del concerto di sabato scorso, con i Maestri Brunello e Carmignola, la 56° Stagione di Musica da Camera della Fondazione Promusica prosegue sabato 25 febbraio alle 18 al Saloncino della Musica di Palazzo de’ Rossi, con uno dei concerti identitari di questa edizione che vedrà come protagonisti Maddalena Crippa (voce), Mario Ancillotti (flauto), Claude Hauri (violoncello), Antonino YekNur Siringo (pianoforte).

Il tema della Follia, fil rouge di questa edizione speciale per Pistoia Capitale Italiana della Cultura, verrà ben rappresentato sia dalle musiche di Marais,Castiglioni, Siringo, Schubert e Portera, sia dalle parole in versi della poetessa Alda Merini grazie alla voce dell’attrice Maddalena Crippa.

Il programma si svilupperà con l’alternanza tra i testi della Merini, grande poetessa costretta però per anni in ospedali psichiatrici, a musiche in cui il tema della Follia, severo e austero (ma inizialmente vivace), è stato utilizzato dai musicisti (come Frescobaldi, Marais, Corelli, Vivaldi fino a Rachmaninov) per le loro personali variazioni.

Il programma completo:

  1. Marais– Follia di Spagna, libera realizzazione per flauto e violoncello (1a parte)
    Alda Merini– Lettura da L’altra verità
    M. Marais – Follia di Spagna, libera realizzazione per flauto e violoncello (2a parte)
    N. Castiglioni – Musica Vneukokvhaja n° 2, Danza per ottavino
    Alda Merini – Lettura da L’altra verità
    A. YekNur Siringo – Improvvisando da Follia di Spagna
    Alda Merini – Lettura da L’altra verità – Sono folle di te
    F. Schubert – Improvviso op. 90 n. 4
    Alda Merini – Lettura da L’altra verità – Pensiero non ho più parole
    A. Portera – Trio Giallo per flauto, violoncello e pianoforte

Maddalena Crippa, attrice teatrale e cinematografica, protagonista della scena nazionale e internazionale, si forma al Piccolo Teatro di Milano debuttando all’età di diciassette anni diretta da Giorgio Strehler, con il quale stringe un importante rapporto professionale. Ha collaborato con importanti registi quali Ronconi, Vitez, Stein, Pezzoli. Nel 1994 vince il premio Maschera d’Argento come miglior attrice. Dal 1994 al 1997, partecipa al Festival di Salisburgo recitando in lingua tedesca la parte della Lussuria nello “Jedermann” di Hofmannsthal. Le sue esperienze in campo musicale la vedono protagonista, come voce recitante, in due opere di Azio Corghi, in “Peer Gynt” di Ibsen nella versione di Ingmar Bergman e con l’Orchestra e il Coro di Santa Cecilia diretta da Vladimir Ashkenazy.

Mario Ancillotti ha ricoperto, assieme a Severino Gazzelloni, l’incarico di 1° Flauto dell’Orchestra della Rai di Roma e successivamente di Santa Cecilia. Più tardi si è dedicato interamente all’attività solistica, collaborando con grandi musicisti quali Accardo, Muti, Berio, Petrassi, Penderecki, Sciarrino, Henze, Canino, Spivakov, Giuranna, Dindo, Geringas. Ha insegnato per venti anni ai Corsi Speciali della Scuola di Musica di Fiesole; è attualmente docente alla Scuola Universitaria di Musica di Lugano. Ha fondato il complesso Nuovo Contrappunto di cui è direttore e animatore. Ha recentemente inciso un cd interamente dedicato a musiche bachiane per la rivista “Amadeus”.

Claude Hauri, violoncello solista dell’Ensemble Nuovo Contrappunto di Firenze e dell’Ensemble Algoritmo di Roma, ha suonato come primo violoncello nella Youth World Orchestra della Jeunesses Musicales. Quale solista e in gruppi da camera svolge un’intensa attività concertistica che lo vede esibirsi intensamente in tutta Europa, Australia e Sudamerica. Dedica particolare attenzione al repertorio contemporaneo; è spesso impegnato in prime esecuzioni, molte volte a lui dedicate, in collaborazione con importanti compositori quali Sciarrino, De Pablo e Glass.

Antonino Siringo, musicista poliedrico, cresciuto nell’ambito della musica colta contemporanea, ha sviluppato la sua naturale inclinazione alla sperimentazione linguistica attraverso il jazz e l’improvvisazione, estendendo il suo campo d’azione grazie a prestigiose collaborazioni. Ha composto musiche per il coreografo Keith Ferrone e la danzatrice Marga Nativo nell’ambito del Florence Dance Festival. Collabora con l’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai e l’Orchestra Regionale Toscana per registrazioni e concerti in Italia e all’estero. Ha inciso la colonna sonora del film “Puccini e la fanciulla” per la regia di Paolo Benvenuti, presentato alla 65a Mostra del Cinema di Venezia.

Il prossimo concerto della Stagione è in programma sabato 4 marzo alle 21 sempre al Saloncino della Musica, vedrà l’esibizione di un grande nome del panorama musicale contemporaneo, quello di Stefan Milenkovich, violinista di fama mondiale che, fra gli altri, avrà in programma Bach e Paganini.

[cafiero – fondazione caript]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento