“PISTOIA COM’ERA” NELLE CARTOLINE DELLA RACCOLTA MACCIÒ

Andrea Ottanelli
Andrea Ottanelli

PISTOIA. Domani, martedì 15 dicembre, alle 16, nella sala Gatteschi della biblioteca Forteguerriana, lo storico pistoiese Andrea Ottanelli ci accompagnerà in un interessante percorso alla scoperta della storia urbanistica e sociale pistoiese, ovvero di “Pistoia com’era”, attraverso la presentazione ed il commento di antiche cartoline e foto che illustrano luoghi e monumenti della nostra città che in alcuni casi non esistono più, ma permangono nella memoria collettiva e che costituiscono la trama delle vicende di una comunità.

L’evento fa parte del ciclo “La Forteguerriana racconta Pistoia” e, come negli altri incontri, sarà seguito da una visita guidata che in quest’occasione porterà alla scoperta di un luogo poco conosciuto della città: il complesso del tiro a segno nazionale di via dei Macelli.

Come ogni città d’Italia, Pistoia è stata oggetto a partire dalla seconda metà dell’Ottocento di campagne fotografiche che ne hanno riprodotto vie e piazze, monumenti, luoghi quotidiani e personaggi. Spesso queste immagini sono divenute cartoline che hanno diffuso l’immagine della città e la percezione che coloro che avevano scattato le foto avevano di essa.

Si è così sedimentato nel tempo un patrimonio di vedute ampie o ravvicinate che costituiscono un prezioso documento storico in quanto rappresentano la storia di Pistoia dal punto di vista fotografico, e sicuramente sono ricca fonte di curiosità, soprattutto per i cittadini pistoiesi, che attraverso queste immagini possono riconoscere angoli della nostra città trasformati nel corso degli anni.

Molti di questi documenti sono conservati in forma di raccolte alla biblioteca Forteguerriana o collezionisti privati. La più importante e consistente raccolta di cartoline è quella di Guido Macciò (1849-1931) custodita alla biblioteca Forteguerriana.

Guido, figlio di Didaco (uno dei più attivi patrioti pistoiesi), maestro di casa degli Ospedali riuniti ed appassionato studioso di arte e storia della sua città, lasciò in eredità alla Forteguerriana un fondo di documenti a stampa e manoscritti e, insieme ad essi, una raccolta di circa 2000 cartoline illustrate dei primi anni del Novecento nelle quali sono riprodotti i monumenti, le strade, le piazze di Pistoia e del suo circondario.

Il professor Andrea Ottanelli, ricercatore, storico e direttore della rivista “Storia locale”, è autore di innumerevoli libri ed articoli sulla storia di Pistoia e del comprensorio pistoiese.

[comune pistoia]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento