pistoia. CONFRONTO FRA COPIT E PARLAMENTO REGIONALE STUDENTI

Bernard Dika, del Parlamento degli studenti toscani
Bernard Dika, del Parlamento degli studenti toscani

PISTOIA. Dopo la denuncia lanciata dal Parlamento degli studenti lo scorso 16 settembre sulla situazione critica del pendolarismo scolastico a Pistoia oggi sono tornati sul tema il Presidente Bernard Dika e Costanza Strumenti, rappresentante territoriale del Parlamento degli studenti con altri rappresentanti.

“Più volte abbiamo sottolineato quanto i problemi, con l’inizio della scuola, si sono riproposti come ogni anno: autobus affollati, persone costrette a rimanere a terra sperando in quello successivo, disagi, proteste, caos e il rischio di rimanere schiacciati sotto le ruote dell’autobus”.

“È l’ora di farla finita! – dichiara il Presidente Dika – Noi studenti non ci sentiamo sicuri, i nostri genitori sanno quando usciamo di casa ma non sanno se e quando ritorneremo! Un anno fa a Pontedera, di questi tempi, un quattordicenne uscendo da scuola è stato investito da un autobus e dopo un anno è ancora all’ospedale. Questa è la situazione a Pistoia nel 2016, qui si lede il diritto allo studio!”.

I membri del Parlamento hanno chiesto più volte un tavolo di confronto a Copit e proprio oggi è arrivata la conferma: sarà mercoledì 5 ottobre la data che vedrà confrontarsi Copit, la società che gestisce il Tpl di Pistoia, e il Parlamento degli Studenti della Toscana, portavoce delle istanze degli studenti pendolari.

Parlamento degli studenti della Toscana

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento