pistoia. CULTURIDEA RINNOVA LA COLLABORAZIONE CON IL “PORRETTA SOUL”

La consegna dei due oli 1
Domni. La consegna dei due oli di Culturidea

PISTOIA. Associazione Culturidea e Porretta Soul Festival sono due realtà amiche da diversi anni.

Graziano Uliani, direttore, mentore, inventore del Soul Festival più importante d’Europa, è socio onorario Culturidea dal 2013 e da quella data si sono molto intensificate le collaborazioni tra le due entità.

Ora, alla luce degli ottimi risultati fin qui conseguiti, l’associazione pistoiese ha formulato una nuova e più ampia, articolata proposta di collaborazione che avrà luogo in tutto il 2017.

Il primo step di questa attività si avrà a marzo in occasione del XIV Festival della Musica e delle Arti, la manifestazione attraverso cui Culturidea sostiene e finanzia il centro didattico padre Vittorio Agostini e la scuola dello sport Roberto Clagluna in Congo.

Durante il festival vi saranno due concerti mattutini, dedicati agli studenti delle scuole, in cui si farà una introduzione alla musica afroamericana con la presenza proprio di Graziano Uliani in funzione di presentatore, narratore.

A seguire nei mesi di aprile e maggio vi saranno alcuni incontri musicali presso la Fondazione Luigi Tronci in cui si proseguirà questo cammino.

Riccardo Fagioli, presidente di Culturidea
Riccardo Fagioli, presidente di Culturidea

La collaborazione avrà comunque un momento molto forte nel mese di luglio. Culturidea organizzerà per tutti i musicisti partecipanti alla trentesima edizione del Porretta Soul una visita guidata alla Ufip (importante fabbrica di strumenti musicali a percussioni fatti a mano) di modo che essi possano riportare negli Usa la speciale esperienza di aver assistito alla fabbricazione a mano di strumenti unici al mondo.

La visita sarà poi estesa agli storici organi Agati-Tronci nonché alla fondazione sita in corso Gramsci 37 Pistoia.

Proseguendo la propria attività di valorizzazione della pittura pistoiese, Culturidea, compirà ancora alcuni gesti in tal senso sempre orientati al blues e al soul. In occasione della trentesima edizione del Sweet Soul Porretta essa sarà sul palco a donare agli eredi di Rufus Thomas e Otis Redding ritratti dei celeberrimi cantanti realizzati per l’occasione da Antonio Saputo.

Due quadri pistoiesi così voleranno negli Usa a raccontare dell’arte italiana. Le donazioni tuttavia non si fermeranno a ciò. Sempre in quella occasione l’Associazione guidata da Riccardo Fagioli e Beatrice Papi regalerà al Porretta Soul Museum alcune pitture raffiguranti artisti afroamericani opera della pittrice livornese Rachele Carol Odello.

Questi ultimi andranno ad implementare la parte pittorica già presente all’interno dell’area museale dell’Alto Reno. Culturidea, con queste proposte fattive, vuole sia proseguire la propria collaborazione con il più importante festival soul d’Europa, ma anche cercare di agganciare la trentesima edizione di questa manifestazione con Pistoia capitale della Cultura 2017, compiendo, come sempre un lavoro sinergico tra diverse realtà e coinvolgendo la Fondazione Luigi Tronci.

[culturidea]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento