PISTOIA E LA SUA CHIESA DAVVERO MALMESSA

Massimo Alby
Massimo Alby

PISTOIA. Ultimamente mi è capitato di non andare a messa la domenica in San Bartolomeo la mia parrocchia.

Mi accorgo di una importante carenza qualitativa di preti, le omelie sono molto scarse in qualche caso veramente imbarazzanti.

Poca preparazione, poco aggiornamento e Concilio Vaticano spesso sconosciuto.

Purtroppo ultimamente con la dipartita del nostro Vescovo non posso non notare soprattutto purtroppo dalla stampa un preoccupante e desolante panorama di polemica.

Polemica spesso più di spessore individualistico che somiglia più a bisticci.

Non voglio di proposito entrare nel merito delle polemiche credo infatti che nella curia pistoiese vi siano strumenti di discussione e approfondimento.

Affronto invece la questione dei toni davvero eccessivi quanto inconcludenti per tutta la comunità pistoiese; sconforta francamente l’incapacità di risolvere le questioni senza siparietti personali a beneficio di una vera discussione.

La Nazione, 28 luglio 2014
La Nazione, 28 luglio 2014

Emerge in negativo una modalità che male si addice a figure che invece dovrebbero mostrare una naturale predisposizione al confronto.

La Chiesa è popolo in cammino.

Chi sa criticare la Chiesa ha a cuore la Chiesa ma attenti! Dentro la Chiesa: e soprattutto senza perdere di vista la missione autentica e profetica della Chiesa stessa.

La nostra diocesi ripeto purtroppo non è messa bene come qualità di preti; mi auguro davvero che il nuovo Vescovo che verrà abbia capacità e energie per migliorare la situazione.

Massimo Alby

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

One thought on “PISTOIA E LA SUA CHIESA DAVVERO MALMESSA

Lascia un commento