pistoia. ENEL PRESENTA IL “PIANO INVERNO”

Enel. Elicottero al lavoro

PISTOIA. Si è svolto presso la Prefettura di Pistoia il tavolo tecnico per la presentazione del “Piano Inverno” di e-distribuzione, la società del Gruppo Enel che gestisce la rete di distribuzione elettrica di media e bassa tensione.

Alla riunione hanno partecipato il Prefetto di Pistoia Angelo Ciuni, il Viceprefetto Silvia Montagna, dirigente dell’Area I coadiuvata dall’Assistente Amministrativo Lidia Bevilacqua, i rappresentanti della Provincia di Pistoia, dei Vigili del Fuoco e delle Forze dell’Ordine.

Per e-distribuzione sono intervenuti il responsabile “Zona Prato Pistoia” Federico Selvatici, il capo unità programmazione e gestione “Zona Prato Pistoia” Giuseppe Suzzi, nonché i referenti del Gruppo Enel affari istituzionali Toscana e Umbria Emiliano Maratea, sicurezza aziendale Toscana e Umbria Graziano Grazzini e relazioni con i media Toscana e Umbria Riccardo Clementi.

Il tavolo è stato convocato su richiesta di e-distribuzione per presentare il “Piano Inverno”, preparato per fronteggiare emergenze dovute a perturbazioni particolarmente intense, diventate sempre più frequenti nel corso degli ultimi anni, con una serie di attività e procedure operative volte a prevenire e gestire in maniera rapida ed efficace le possibili conseguenze sulle linee elettriche di questi fenomeni meteorologici.

I rappresentanti di e-distribuzione hanno inoltre illustrato l’attività svolta per il “taglio piante” nella fascia di propria competenza, ricordando che negli ultimi due anni i 23.700 km di rete elettrica in Toscana sono stati ispezionati al 100%, anche mediante l’utilizzo di elicotteri, e le operazioni di taglio piante hanno interessato circa 4.000 km di bosco.

Operai Enel al lavoro

Sul territorio di Pistoia e di Prato insistono 18 cabine primarie, 263 linee di media tensione per un totale di 2.300 km nonché 8.000 km di linee di bassa tensione e 4.500 cabine secondarie: si tratta di una struttura articolata, che fornisce elettricità a 313.000 clienti di bassa tensione e 1.400 clienti di media tensione, seguiti con una costante attività di manutenzione e potenziamento del sistema elettrico per il quale e-distribuzione – con 113 risorse tra tecnici e operativi, 70 mezzi operativi e 11 mezzi speciali sul territorio – investe ogni anno circa 2,1 milioni di euro.

L’iniziativa è stata anche l’occasione per fare il quadro delle azioni di intervento messe in campo per gestire l’emergenza che ha interessato Sambuca Pistoiese, nei giorni del 13 e 14 novembre, quando la nevicata ha provocato la caduta di alberi ad alto fusto, collocati fuori dalla fascia di competenza Enel, sulle linee elettriche nonché sulle strade, rendendo quindi difficoltosa anche la viabilità e, di conseguenza, l’accesso agli impianti. Grazie alla collaborazione di tutti i soggetti coinvolti è stato possibile ridurre in tempi rapidi il numero di utenze disalimentate per poi riportare la situazione alla normalità già nella giornata del 14 novembre.

Infine, è stato presentato il “Progetto Resilienza” con cui la società elettrica intende potenziare le infrastrutture, dotando il territorio di una rete sempre più efficiente e resistente: esso è frutto di uno studio approfondito effettuato in collaborazione con il CESI, grazie al quale – a partire dagli eventi meteo verificatisi negli ultimi 15 anni – è stato possibile individuare interventi mirati da eseguire sulle reti elettriche.

La realizzazione del “Piano Resilienza” è già in corso: nel 2017 in Toscana gli investimenti in resilienza ammontano a circa 13 milioni di euro. Nel dettaglio, gli interventi consistono nella sostituzione delle linee aeree in conduttori nudi con cavo aereo isolato e nell’aumento di interconnessioni tra le reti e del grado di automazione delle stesse. Anche nella provincia di Pistoia, nel 2017 sono stati effettuati interventi per la resilienza su tutto il territorio montano cittadino e provinciale con un investimento di circa 3,2 milioni di euro e proseguiranno nel corso del 2018 con ulteriori investimenti di circa 3 milioni di euro.

La Prefettura di Pistoia ha fatto il punto sulle attività di coordinamento in caso di emergenze, sull’attivazione dei contatti tra istituzioni, protezione civile e aziende di servizio, sulla segnalazione e gestione delle utenze sensibili, tutte iniziative utili a prevenire criticità relative alla viabilità e al servizio elettrico e ad ottimizzare il pronto intervento in caso di fenomeni di maltempo.

[clementi — enel]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento