pistoia. «I POETI CHE STRANE CREATURE»

In una serata di letture, presentazione dell’Agenda Poetica 2017 curata da Nilo Benedetti e Simone Fagioli

poeti-che-strane-creaturePISTOIA. Venerdì 25 novembre alle 18 alla Libreria Lo Spazio di via dell’Ospizio, serata dedicata alla poesia pistoiese con la presentazione dell’agenda-libro “Agenda Poetica 2017” curata da Nilo Benedetti (per la parte contemporanea) e Simone Fagioli (per la parte storica) e pubblicata da Settegiorni Editore. Titolo della serata “I poeti che strane creature”. Nel corso della serata saranno lette poesie dell’Agenda e altre.

L’Agenda è una novità editoriale per Pistoia. Con un planning settimanale ospita intervallati trentatré poeti: sedici non più viventi e diciassette contemporanei.

Raccoglie, in occasione di Pistoia Capitale Italiana della Cultura 2017, il meglio della poesia pistoiese, evidenziando come in ottocento anni il percorso letterario della città non si è mai fermato.

I sedici poeti non più viventi, o comunque letterati, attraversano un arco temporale di almeno ottocento anni, iniziando dal duecentesco Meo Abbracciavacca per passare a Cino da Pistoia, Buonaccorso da Montemagno, Antonio Cammelli, Francesco Berni, Vincenzo Gatteschi, Corilla Olimpica, Beatrice Bugelli, Giuseppe Giusti, Louisa Grace Bartolini, Ferdinando Martini (questi con una poesia autografa e mai pubblicata in precedenza scoperta da Simone Fagioli), Virgilio Gozzoli, Maya da Pistoia, Remo Cerini e per concludersi con Piero Bigongiari (del quale ricorre nel 2017 il ventesimo anniversario della morte).

I diciassette poeti contemporanei poi ci portano nel Ventunesimo secolo: Giovanni Luigi Paganelli, Roberto Carifi, Maura Del Serra, Marco Massimiliano Lenzi, Giuseppe Grattacaso, Giacomo Trinci, Paolo Fabrizio Iacuzzi, Martino Baldi, Simone Molinaroli, Andrea Betti, Roberto Bartoli, Piero Buscioni, Caterina Tritto, Francesca Matteoni, Massimo Baldi, Barbara Bertucci, Luca Buonaguidi. Si va dai quasi ottanta anni di Paganelli ai ventinove di Buonaguidi.

Alcune delle poesie scelte dagli stessi poeti sono inedite per il pubblico pistoiese; in un caso, Caterina Tritto, l’ha scritta appositamente per l’Agenda Poetica.
Settegiorni Editore attraverso l’Agenda Poetica 2017, vuole rendere omaggio alla città di Pistoia, in occasione della sua nomina a Capitale della Cultura e far riemergere quelle voci che hanno permesso a Pistoia di essere identificata nei secoli come una vera città della poesia e non del silenzio.

Dopo il 25 novembre ci saranno altre occasioni per presentare l’Agenda Poetica ai pistoiesi e passare una serata con i poeti ascoltando le loro poesie.

2 dicembre – Libreria Les Bouquinistes in via Cancellieri 5: “Il poeta è un fingitore”

8 dicembre – Caffè La Corte, via del Ceppo: “M’è scappato un poeta”

11 dicembre – Ristorante Magno Gaudio, via Curtatone e Montanara: “Cicchetti e gottini per Remo Cerini”.

Le serate di poesia sono a ingresso libero.

L’agenda è in vendita nelle librerie, nelle edicole e durante le presentazioni a 10 euro.

L’Agenda Poetica 2017 è dedicata a Silvia Innocenti Caramelli, scrittrice e poetessa, amica indimenticata.

Nilo Benedetti
Settegiorni Editore

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento