PISTOIA. IL COMUNE INASPRISCE LA LOTTA AL GIOCO D’AZZARDO

Riccardo Trallori
Riccardo Trallori

PISTOIA. Il Comune di Pistoia prosegue la sua “battaglia” contro il gioco d’azzardo patologico. Alcuni mesi fa, su proposta della Giunta, il Consiglio aveva approvato di assegnare i contributi (derivanti dagli oneri di urbanizzazione) a quei circoli o centri ricreativi che non possiedono slot machines, stabilendo in maniera netta in che direzione andare.

Con la seduta consiliare di ieri il Consiglio Comunale, all’unanimità, ha approvato una mozione unitaria contro il gioco d’azzardo patologico, chiedendo impegni concreti alla Giunta e al Sindaco.

“Con la mozione – dice il presidente Trallori, firmatario assieme a tutti i commissari della Commissione V – chiediamo, principalmente, due interventi decisivi: 1) di attivare una sinergia tra i referenti in ambito socio-sanitario pubblico, nel privato sociali ed in tutte le associazioni di volontariato affinché gli interventi di prevenzione e cura siano fatti in un’ottica di “rete”; 2) di promuovere iniziative di coinvolgimento attivo delle Forze dell’Ordine, soprattutto per garantire un rispetto ferreo delle norme nei contesti di gioco legale, oltre che un contrasto pure del gioco illegale”.

La piaga della dipendenza da “gioco” sta colpendo sempre più le giovani generazioni. Dai dati dell’Ars Toscana (Agenzia Regionale Sanità) le Usl di Massa Carrara e Pistoia sono quelle che hanno avuto un tasso di crescita maggiore di questo fenomeno, come testimoniano i dati del 2011. La provincia di Pistoia inoltre presenta dati percentuali assai più alti della media regionale per quanto riguarda la diffusione della dipendenza nei ragazzi minorenni.

“Tutti dati – sostiene Trallori – che le associazioni di volontariato come Comunità Incontro, Ceis, Arci e Acli ci hanno confermato in Commissione. A questo fenomeno la politica e le Istituzioni non possono essere indifferenti, per questo abbiamo voluto dare indirizzi chiari per le politiche pubbliche dei prossimi mesi”.

Prosegue il presidente “vorrei infine ringraziare tutti coloro che hanno contribuito alla definizione di questo testo, alle associazioni di volontariato che hanno portato un prezioso contributo, all’assessore Nuti per l’attenzione dimostrata ed infine ai commissari della V commissione che andando oltre le differenze politiche hanno collaborato con spirito civico per una “battaglia” che deve essere comune”.

Con questa mozione, approvata all’unanimità dal Consiglio, il Comune di Pistoia aderisce formalmente sia alla campagna di Arci, Anci, Acli, Avviso Pubblico e altre associazioni dal nome “Mettiamoci in gioco” sia al Manifesto dei sindaci per la legalità contro il gioco d’azzardo promossa dalla Legautonomie.

[balloni – comune pt]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento