pistoia. L’8 MARZO SECONDO IL SAP

La segreteria provinciale del sindacato ricorda in particolare Monica Bertocci
L’8 marzo, un ricordo per chi non c’è più

PISTOIA. L’8 di marzo deve essere il pensiero che si rinnova ogni anno nel constatare quanto e come contribuisca la donna nella società, ma soprattutto quanto riesca a migliorarla.

Nella Polizia di Stato ci sono circa 15mila colleghe che costituiscono un elemento fondamentale e imprescindibile della nostra Amministrazione; nella quasi totalità di loro essere donna significa essere poliziotta, ma anche moglie, mamma, figlia, di genitori spesso lontani ed anziani, con problemi ed impegni che gli uomini spesso non riescono ad immaginare.

Quest’anno il Sap, in occasione della festa della donna intende ricordare, fra le tante che non ci sono più, una collega, Monica Bertocci, che lavorava alla Polizia Postale di Pistoia , e che tredici anni fa ci ha lasciato; amava il suo lavoro, era legata alla divisa e riusciva a coniugare l’essere poliziotta con l’essere madre e moglie come solo le donne sanno fare.

Buona festa a tutte le donne ed in particolare alle colleghe, per tutto quello che fanno.

Andrea Carobbi Corso
Segretario Provinciale Sap

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento