pistoia. PROGETTI DI INCLUSIONE AL “PACINOTTI-DE FRANCESCHI”

L'istituto De Franceschi Pacinotti
Pistoia. L’istituto De Franceschi Pacinotti

PISTOIA. Proprio in questi giorni si sta concludendo la prima fase del progetto d’istituto Nelle situazioni difficili non si può fare da soli rivolto a studenti, famiglie, corpo docente e non docente. Protagonista di questo progetto è l’inclusione.

L’istituto professionale De Franceschi Pacinotti di Pistoia ha deciso di strutturare una serie di interventi che non solo siano atti a contrastare l’abbandono scolastico, ma risultino vincenti nell’affrontare i problemi di bullismo, dipendenze, criticità familiari e sociali.

A tale scopo la dirigente Anna Maria Corretti ha creato un pool di insegnanti coordinato dal professor Riccardo Fagioli e composto dai colleghi Caterina Andreini, Monica Innocenti, Caterina Balli, Enrica Mencarelli, per redigere un piano di lavoro articolato che ponesse al centro tali problematiche. Da questo intenso e proficuo lavoro sono scaturite alcuni importanti fatti concreti già in essere ed altri si concretizzeranno a breve.

Il dirigente Anna Maria Corretti
La dirigente Anna Maria Corretti

L’istituto Pacinotti De Franceschi ha sottoscritto una convenzione, accreditamento con la Scuola di Psicologia dell’Università di Firenze che garantirà una presenza non occasionale, ma cadenzata e continuativa nell’istituto di laureandi, tirocinanti, specializzandi, dottorandi in Psicologia della stessa Università coordinati e supervisionati da un docente dell’ateneo fiorentino e del professionale pistoiese.

Oltre a questo primo importante intervento l’azione della scuola pistoiese è andata oltre. Un importante protocollo d’intesa è stato redatto e sottoscritto con le scuole di Counseling “Scuola di Counseling Biosistemico” di Prato diretta dal dott. Eugenio Giommi ed il “Centro di Ascolto Psicoanalitico” di Pistoia diretta dal dott. Alessandro Guidi. A queste scuole si sommerà anche il Centro di Formazione Adel di Prato con il counselor Roberto Ciabatti.

Le scuole di counseling, insieme alla scuola di psicologia dell’Università di Firenze, istituiranno nel professionale pistoiese azioni tese all’osservazione, gestione dell’aggressività, contrasto alle dipendenze, rapporto tra pari, relazioni adolescente adulto, senso dello Stato, comunità ed azione sociale, diritti e doveri, rispetto delle diversità e tolleranza. Questa opera sarà svolta sia su singoli soggetti che prevalentemente nel piccolo gruppo.

Il De Franceschi Pacinotti, in quanto agenzia formativa, riconoscerà a queste strutture accreditate con cui si è sottoscritto protocollo d’intesa, crediti formativi di valore legale, importanti per il curriculum vitae degli operatori interessati.

Oltre a questi due fondamentali interventi il pool dei docenti incaricato dalla dirigente sta approntando un bando, finanziato con fondi sia regionali che europei, per la pubblica selezione di almeno due psicologi iscritti all’albo, per la creazione di uno sportello “Help” specificatamente dedicato ad interventi personalizzati.

Il complesso dell’offerta Nelle situazioni difficili non si può fare da soli è rivolto a discenti, docenti e personale non docente e rappresenta una vera novità nel panorama scolastico della nostra provincia.

[de franceschi pacinotti]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento