pistoia. SABELLA: «NON AMO UNA CITTÀ CHE NON GUARDA ALLO SPORT»

Il logo

PISTOIA. La lista civica “Amo Pistoia” vuole realizzare un profondo riassetto dell’impiantistica sportiva e lo sviluppo di un settore, quello del turismo sportivo, che mai prima d’ora è stato valorizzato dall’amministrazione comunale di Pistoia. A parlare di questo il candidato sindaco di “Amo Pistoia”, Alessandro Sabella.

«“Amo Pistoia” è particolarmente sensibile al tema dello sport – dichiara il candidato sindaco Alessandro Sabella – e su questo ambito condurrà una campagna elettorale che vuole affrontare le irrisolte problematiche che si susseguono, oramai da anni, a Pistoia causa inefficienza di chi ha amministrato la città.

La prima operazione, una volta eletto come Sindaco, riguarderà il censimento di tutti gli impianti ponendo l’attenzione su quelli che possono essere definiti “a rilevanza economica”, cioè in grado di produrre reddito e che possono essere gestiti dai privati in modo autonomo.

Negli ultimi cinque anni, la giunta Bertinelli non è stata in grado di preparare un adeguato bando di gestione degli impianti: noi lo vogliamo realizzare immediatamente, partendo dall’annosa questione di stadio e palazzetto, e non perdere ancora tempo perché le società sportive sono stufe di promesse non mantenute. Una volta eletto sindaco sarà anch’esso una priorità, prevedendo una gestione per 15 anni ai privati che presenteranno il miglior progetto».

Amiamo Pistoia e vogliamo portarla verso una maggior attrattività turistica a livello nazionale sfruttando proprio lo sport.

«Dovremo prestare maggiore attenzione – afferma ancora Alessandro Sabella – alla promozione e dallo sviluppo dei cosiddetti “sport minori”.

Sarà fondamentale preparare un bando per la costruzione di un nuovo centro sportivo polifunzionale, da realizzare a Pistoia Ovest o nell’area industriale di Sant’Agostino, che sia attrattivo per sviluppare il Turismo Sportivo mai preso in considerazione dalla politica cittadina finora.

Riteniamo ingiusto che le famiglie pistoiesi siano costrette a spostarsi per accompagnare i propri figli, anche fuori Toscana, per gare di nuoto, judo, karate, ginnastica artistica o scherma. Da qui passa lo sviluppo del mondo sportivo: vogliamo nella città che amiamo piccoli e grandi atleti del futuro».

[ufficio stampa sabella sindaco]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento