pistoia. «SCONFINAMENTI». POESIA, IMMAGINI, MUSICA

Sconfinamenti

PISTOIA. Domenica 6 marzo, alle 18, negli Antichi Magazzini (piazza Duomo, a destra del Comune in via Ripa della Comunità), si terrà una serata speciale dove si fonderanno diverse forme artistiche per portare, attraverso le poesie tratte dalle antologie “Sotto il cielo di Lampedusa I e II”, la proiezione di immagini delle opere dell’artista Eloisa Guidarelli e le note dal contrabbasso di Daniele Conacchia.

Innanzitutto un messaggio di solidarietà verso quelle persone costrette da guerre (non solo militari) a sostenere viaggi senza fine con la speranza di una vita migliore e soprattutto libera per vedersi, infine, non riconosciuto il diritto di essere considerato un essere umano e vedersi togliere nuovamente la libertà.

L’evento è patrocinato dal Comune di Pistoia e dal Gruppo Esperantista Pistoiese, fortemente voluto da Anna Maria Dall’Olio e dallo Spazio Arte Pistoia e organizzato dall’Associazione Culturale Athena Arte, dalla rivista di letteratura e cultura online lamacchinasognante.com, dal gruppo poetico Multi Versi.

Le due antologie “Sotto il cielo di Lampedusa I e II” (Rayuela 2014, 2015) che raccolgono gli scritti di oltre 120 poeti provenienti da 20 paesi del mondo sulla questione migrazione, frontiere, razzismo, fuga, salvezza, solidarietà, saranno disponibili in loco per l’acquisto garantendo il fututo di chi, come tutti noi, vuole lanciare un unico e solo messaggio.

Interverranno con letture Bartolomeo Bellanova, Anna Maria Dall’Olio, Leila Falà, Daniele Natali, Pina Piccolo, Brenda Porster, Barbara Pumhoesel, Silvia Secco. La moderatrice dell’incontro sarà Anna Maria Dall’Olio.

Seguirà la proiezione di immagini dei dipinti di Eloisa Guidarelli accompagnate dalle musiche del contrabbasso di Daniele Cornacchia.

[athena arte]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento