pistoia. TOPI DI BIBLIOTECA A SCUOLA CON I BLOG

Libri su scaffali
Libri su scaffali

PISTOIA. C’è una scuola media, nella Pistoia capitale della cultura, che ha scelto di puntare sui libri e sui blog.

È l’istituto comprensivo “Martin Luther King” del Bottegone dove, fra le altre iniziative per invogliare i ragazzi a leggere e nel ricordo di quella sconfortante indagine nazionale secondo cui quasi un minore su due, fra i 6 e i 17 anni, nel 2016 non ha letto neppure un libro, si sono inventati una “patente” particolare: quella “del lettore” (sono stati i ragazzi stessi a scrivere il regolamento e per partecipare basta poco: è sufficiente prendere un libro in prestito dalla biblioteca scolastica, leggerlo, scrivere un commento su un blog di classe intitolato “topi-di-biblioteca”, farsi mettere un timbro dalla insegnante sulla “patente” in modo da gareggiare in vista del riconoscimento alla festa di fine anno).

Di blog scolastici, al “King”, in verità ne esistono anche altri: gli insegnanti li usano a corredo delle loro lezioni caricandoci articoli, video, canzoni in modo che i ragazzi, da casa nel pomeriggio, possono approfondire ciò che è stato fatto la mattina in classe. Una tecnica didattica che pare piacere molto ai ragazzi.

È sui libri e sulle tecniche di scrittura che sta partendo, al Bottegone di Pistoia, una nuova iniziativa che le insegnanti e la dirigente scolastica (Francesca Banchini, Francesca Caselli, Manila Cherubini) hanno segnalato anche ai genitori. Un incontro mensile da gennaio a maggio sotto un titolo generale (“Vediamoci a scuola”): “una possibilità per riflettere, crescere, ascoltare, maturare in senso critico, costruire identità di giovani cittadini – è scritto nel programma – che conoscano la realtà e il mondo in cui vivono e comincino a comprenderne le complessità”.

Si comincia questo martedì 17 gennaio (ore 14:30) per gli alunni delle classi terze: si incontreranno con i ragazzi del gruppo scout “Pistoia1” dopo una esperienza di volontariato con i migranti a Reggio Calabria. Venerdì 3 febbraio, i ragazzi delle seconde incontreranno, in orario scolastico, lo scrittore pistoiese di ambienti e persone montane, Federico Pagliai, autore di “Come un filo che pende”, che li introdurrà nei meccanismi della scrittura con particolare riferimento alle biografie. Il martedì successivo, 7 febbraio, i ragazzi delle terze avranno l’opportunità di avere con loro Ketty Braun Falaschi (“Ricorda che questo è stato”, è il titolo): una signora, oggi over ottanta, reduce dal campo di concentramento di Ravensbruck.

Venerdì 28 aprile “Ti presento Sherlock Holmes”: incontro con gli appassionati del Club del giallo. E il successivo lunedì 8 maggio sarà in scuola, con il suo ultimo volume dedicato a don Lorenzo Milani (“I care: la scuola di Barbiana”) lo scrittore e giornalista Mario Lancisi.

“Ci siamo proposti di offrire ai ragazzi l’occasione di aprire le finestre: guardare fuori – scrivono le insegnanti – far entrare altre voci, imparare la storia direttamente da testimoni, confrontarsi con le tecniche di scrittura, arricchire i propri punti di vista, crescere nella conoscenza e nel senso critico”.

[mauro banchini]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento