pistoia. UN TUFFO NEL TECNO ROCK CON I LIVORNESI R’M’B

Domani giovedì 2 novembre alle 21.30 alla Fondazione Tronci la presentazione di "Shui"
La copertina del nuovo cd

PISTOIA. Non si arresta l’attività di Fondazione Luigi Tronci ed Associazione Culturidea e domani giovedì 2 novembre in corso Gramsci 37 si presenta il nuovo interessantissimo progetto dei livornesi R’M’B. Inizio previsto per il concerto è alle 21.30 e per Pistoia appare evento imperdibile.

Il progetto R’M’B nasce nella seconda metà del 2014, dall’incontro dei tre musicisti Federico Righi, Marco Mezzacapo e Lorenzo Billeri. Il loro incontro è colorato con la voglia di creare insieme un Trio strumentale per dare voce e luce ad alcuni pezzi già precedentemente composti dal chitarrista Mezzacapo.

Grazie alla collaborazione di tutti e tre gli elementi, studiando a fondo anche i trattati di Marco Procopio Scialtone, piano piano il gruppo è pervaso da nuove idee e stimoli musicali. Il tutto porta al desiderio, voglia di incidere, registrare, arrangiare e sperimentare musica che conduca ad un disco vero e proprio.

Il progetto si concretizza nell’estate del 2016. Federico Righi, batteria, Marco Mezzacapo, chitarra, Lorenzo Billeri, basso registrano presso il Crossroad Studio di Piombino, il loro primo lavoro rigorosamente eseguito e registrato dal vivo.

Questo cd, incalzante ed innovativo, suonato con grinta, determinazione e vero senso del ritmo prende l’esemplificativo titolo di “SHUI”.

La band livornese

Il nome del gruppo R’M’B è un gioco di parole tra le iniziali dei cognomi degli artisti ed i generi musicali da loro più amati e suonati con trasporto.

La data pistoiese di questo progetto è una vera chicca per gli appassionati del genere tecno rock che guarda con attenzione e curiosità alle sue ultime evoluzioni.

Culturidea e Fondazione Luigi Tronci, come sempre accade per i loro programmi e calendari eventi, cercano di coniugare progetti assolutamente d’avanguardia e innovativi con altri che hanno la forza di leggere in modo nuovo ed attuale la musica di qualche tempo fa.

Questa filosofia vuol tracciare una linea che colleghi con un filo rosso di passione la musica di     qualità, suonata rigorosamente dal vivo senza compromessi e intromissioni di nessun tipo. La regola in corso Gramsci 37 è porre al centro la musica come espressione di tecnica, bravura, improvvisazione e talento.

Così domani 2 novembre a partire dalle 21.30 sarà la volta di Federico Righi, Lorenzo Billeri e Marco Mezzacapo di calcare l’importante palco della Fondazione che ha visto personaggi di caratura nazionale ed internazionale alternarsi a rendere vivo il luogo ed omaggiare la storia della musica rappresentata dai Tronci di Pistoia costruttori di strumenti dal 1700.

[culturidea]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento