pistoia. UNA VITA PASSATA A SCRIVERE

Sabato 8 ottobre Moreno Burattini si racconta alla Biblioteca San Giorgio
Zagor, Cico e Moreno Burattini
Zagor, Cico e Moreno Burattini

PISTOIA. [m.f.] Leggere, raccontare, incontrarsi… la rassegna letteraria iniziata nel 2008 si rinnova di anno in anno con i consueti due cicli di incontri: uno in primavera e l’altro in autunno, per promuovere e far conoscere autori e storie locali.

Il prossimo appuntamento alla Biblioteca San Giorgio, è per sabato 8 ottobre alle 17, con Moreno Burattini, accompagnato dal giornalista e fumettista Luca Boschi e dalla storica dell’arte Lisa di Zanni.

Sceneggiatore di fumetti, scrittore, critico specializzato, curatore di mostre, libraio e collezionista di comics e autore teatrale, Moreno Burattini è nato il 7 settembre 1962 a San Marcello Pistoiese, ma giovanissimo si è trasferito a Firenze.

Da sempre appassionato di fumetti, oggetto anche della sua tesi di laurea, ha dato vita nel 1985 alla fanzine Collezionare che nei suoi sette anni di attività ha cresciuto una piccola scuola di critici e di fumettisti.

Su quelle pagine Burattini ha creato il suo primo personaggio, Battista il Collezionista.

Nel 1992 è stato tra i fondatori della prozine Dime Press, dedicata ai temi bonelliani.

Moreno Burattini ha contribuito con i suoi articoli alle più importanti riviste specializzate e ha pubblicato vari libri di critica fumettistica e numerosi saggi, interventi e prefazioni su saggi e volumi.

Ha organizzato numerose mostre in svariate sedi.

Alla sua attività di critico e sceneggiatore si affianca quella di conferenziere sul linguaggio e sulla storia del fumetto e insegnante di sceneggiatura in corsi e lezioni tenuti in tutta Italia.

La sua attività di sceneggiatore professionista è iniziata nel 1990 sulle pagine della rivista Mostri (Acme), dove compare una miniserie di racconti di ambientazione medievale disegnati da Stefano Andreucci.

Leggere, raccontare, incontrarsi...
Leggere, raccontare, incontrarsi…

Sono seguite poi numerose sceneggiature per Intrepido, Il giornale dei Misteri, Cattivik e Lupo Alberto, personaggio per cui ha scritto tre serie di successo: Le maialate di Enrico La Talpa, McKenzie memories e Vite da talpe.

Il suo esordio sotto il marchio Bonelli risale al maggio 1991, quando sono usciti contemporaneamente il suo primo special di Cico (Cico trapper) e la sua prima storia di Zagor (Pericolo mortale).

Si inaugura così una nutrita serie di storie e di speciali zagoriani a sua firma che da allora proseguono a essere scritte e pubblicate ininterrottamente.

Dal 2001 Burattini è anche assistente di redazione e lavora presso la casa editrice.

Sempre per la Bonelli, Burattini ha scritto anche storie del Comandante Mark.

Nel 1995 gli sono stati attribuiti due premi prestigiosi: il Premio Anafi come miglior soggettista e il Premio Fumo di China come miglior autore umoristico.

Durante l’edizione 2003 di Lucca Comics si è aggiudicato il prestigioso Gran Guinigi e nel marzo 2006 il premio Cartoomics-If, entrambi come miglior sceneggiatore.

Sul versante locale è infine da segnalare la sua attività di studioso e curatore delle poesie di Geri di Gavinana: Geri di Gavinana: il poeta delle piccole cose (2012) e Poesie ritrovate (2015).

Nel 2015 è uscita una lunga intervista curata da Laura Scarpa (Moreno Burattini) attraverso cui si ripercorre la sua carriera.

Vedi anche:

Scarica:

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento