piteglio. LUCA MARMO AD AMATRICE

Luca Marmo, Sindaco di Piteglio
Luca Marmo, Sindaco di Piteglio

PITEGLIO. Una piccola delegazione di Piteglio guidata dal sindaco Luca Marmo, formata da consiglieri comunali e da alcuni rappresentanti delle associazioni di volontariato, è in viaggio verso Amatrice, la cittadina della provincia di Rieti duramente colpita dal terremoto del 24 agosto scorso che ha squassato dolorosamente il centro Italia.

Consegneranno direttamente nelle mani del Sindaco Sergio Pirozzi l’assegno delle tante donazioni raccolte grazie all’impegno e alla solidarietà delle associazioni e dei cittadini della Montagna Pistoiese.

Una consegna simbolica dato che i fondi ammontati a 6.110 euro, sono già stati parzialmente utilizzati per 4.922,70 euro per finanziare uno dei progetti individuati dai Sindaci della zona e già avviati sul territorio.

La differenza verrà versata direttamente sul c/c della cittadina appositamente istituito per far fronte all’emergenza.

Sergio Pirozzi, Sindaco di Amatrice
Sergio Pirozzi, Sindaco di Amatrice

Il legame della Montagna Pistoiese con quella Reatina è lungo due anni, allorquando il primo cittadino di Piteglio, insieme a tanti altri Sindaci della Toscana e di molte altre realtà Italiane dettero vita l’11 ottobre del 2104, proprio ad Amatrice (vedi: Anche la Montagna Pistoiese agli “Stati Generali” dei comuni Dimenticati), all’Associazione dei Comuni Dimenticati per riaffermare i diritti delle popolazioni troppo spesso ignorati.

Un segno tangibile di solidarietà a cui si affianca il caloroso abbraccio dei cittadini di Piteglio e di quelle di tutta la Montagna Pistoiese che con altre iniziative si sono attivati con raccolte fondi organizzate in tutti i comuni per dare speranza e infondere coraggio alle popolazioni duramente colpite dal sisma.

[Marco Ferrari]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento