PITEGLIO. NUOVO APPALTO PER IL SERVIZIO MENSA SCOLASTICA

La scuola di Piteglio
La scuola di Piteglio

PITEGLIO. [a.b.] Scadrà a settembre l’attuale convenzione con il ristorante “Da Mario” di Piteglio per la fornitura dei pasti per la mensa scolastica del comune. Per questo motivo è stata avviata nelle scorse settimane la procedura negoziata per ricercare un nuovo contraente per un periodo di due anni, fino al 13 settembre 2016.

La spesa presunta relativa alla procedura ammonta per l’intero periodo a € 84.800,00 oltre Iva al 4%. Il Comune ha già previsto l’idoneo stanziamento nel bilancio. L’aggiudicazione del servizio avverrà col sistema del prezzo più basso. Essendo richiesta la fornitura a pezzo l’importo posto a base di gara è di € 5,30 escluso Iva a pasto. Saranno quindi escluse offerte in aumento.

L’amministrazione comunale ritiene opportuno “rivolgersi per la fornitura dei pasti a ditte la cui attività abbia sede a distanza contenuta rispetto alla scuola al fine di non anticipare eccessivamente la cottura dei cibi, considerando il tempo impiegato per il trasporto dal luogo di preparazione a quello di consegna, a discapito della qualità del prodotto”.

Il capitolato prevede che la fornitura dei pasti debba avvenire presso i locali scolastici di via Val di Forfora per gli alunni della scuola dell’infanzia e primaria nel periodo scolastico e negli orari stabiliti dalle autorità scolastiche. Il fabbisogno presunto dei pasti (con menù appositamente predisposto da un medico dietista dell’Unità funzionale Igiene Alimenti e Nutrizione dell’Asl n. 3 di Pistoia) è di 16 mila nei due anni scolastici ed è stato calcolato considerando l’attuale organizzazione scolastica. Si tratta di un numero complessivo che potrebbe variare in aumento o diminuzione in relazione ad una diversa impostazione delle attività scolastiche.

La ditta che si aggiudicherà l’appalto dovrà approntare eventuali diete speciali per i diversi utenti affetti da patologie o portatori di intolleranze o allergie alimentari. “Su richiesta poi dell’utenza – si legge nel capitolato – potranno essere forniti menù conformi a esigenze etnico-religiose, vegetariane, compatibilmente con la capacità produttiva dei centri di cottura”.

Per quanto riguarda i generi alimentari utilizzati il Comune detta alcune condizioni: i prodotti utilizzati per la preparazione dei pasti dovranno essere di prima qualità; frutta e verdura dovranno essere preferibilmente fresche; sono ammessi carne sia bianca che rossa e pesce surgelati ma non prodotti congelati o conservati in scatola. Anche per il servizio mensa del comune di Piteglio è prevista la presenza di una commissione Mensa “quale strumento di collegamento tra utenza e Comune e avente compito di collaborazione nel monitoraggio dell’accettabilità del pasto e della modalità di erogazione del servizio”.

Tutto il materiale è disponibile al seguente link http://www.comune.piteglio.pt.it/index.php?pagina=albo_pretorio&id=2309

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento