PITEGLIO, OLTRE 500 FIRME CONTRO LA CHIUSURA DELLE POSTE

Il pubblico in sala
Il pubblico in sala

PISTOIA-PITEGLIO. [a.b.] Più di 100 persone hanno preso parte, nella sede operativa della Croce Rossa a Piteglio, all’assemblea pubblica contro la chiusura degli uffici postali in Montagna. “Nell’incontro gli on. Caterina Bini ed Edoardo Fanucci, l’Assessore Mario Tuci e i rappresentanti delle sigle sindacali Cgil, Cisl e Uil. – spiega Marco Frediani – hanno parlato in maniera molto franca. Nell’occasione sono state consegnate oltre 500 firme raccolte contro la chiusura. Tanti i temi emersi e di cui la politica dovrà farsi carico”.

“Partecipando all’assemblea pubblica di Cireglio – ha scritto l’onorevole Bini – ho fatto il punto della situazione ad oggi sull’ipotesi di chiusura degli uffici postali. Ho incontrato Agcom (autority per comunicazioni) e chiesto, per le chiusure annunciate da Poste in Toscana ed in particolare a Pistoia, la verifica del rispetto di tutti i parametri del servizio universale. Inoltre, mentre Poste sta facendo gli incontri nelle varie Regioni, come si era impegnata a fare direttamente col Ministero, ho chiesto anche che ci sia un momento in cui tiriamo le fila a livello nazionale rispetto a questi incontri e contatti.”

L’intervento dell’On. Bini
L’intervento dell’On. Bini

“In quella sede – ha proseguito – ho chiesto che su alcune realtà, dove maggiore sarebbe l’impatto della chiusura, il Ministero affianchi Regioni ed enti locali nella trattativa con Poste. Il Sottosegretario On. Antonello Giacomelli, che ho incontrato nuovamente anche di recente al riguardo, ha dato la propria disponibilità a portare avanti questa battaglia”.

Il Comune di Pistoia come riferito dallo stesso assessore Tuci proporrà ricorso al Tar Toscana per l’annullamento delle previsioni di chiusura e riduzione di orario degli uffici postali toscani contenute nel piano industriale presentato da Poste Italiane all’inizio del mese di febbraio.

Il piano prevedrebbe per il territorio comunale di Pistoia la chiusura degli uffici di Cireglio, Le Grazie, Pracchia, Sammommè e Villa di Baggio e una riduzione dell’orario dello sportello di Piteccio. A questo proposito nei giorni scorsi il Comune di Pistoia ha conferito l’incarico di difendere gli interessi dell’amministrazione e del territorio all’avvocato Gabriele Melani di Firenze, che, individuato da Uncem, rappresenterà tutti gli enti locali toscani decisi a costituirsi in giudizio in forma unitaria..

Si rimanda gli interessati per un approfondimento al seguente link: http://www.agcom.it/documents/10179/540207/Allegato+30-01-2014/cecde2cf-164a-4ecf-9e19-a0cd1a160679?version=1.0

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento