poesia. CARIFI E LE “FIGURE DELL’ABBANDONO”

Presentazione della nuova raccolta del poeta pistoiese
Il volantino
Il volantino

PISTOIA. Giovedì 1° dicembre alle 18, presso Lo Spazio di via dell’ospizio, Roberto Carifi presenta la sua nuova raccolta poetica “Figure dell’abbandono” (Raffaelli editore, 2016, p. 48, euro 12,00).

Introduce Massimo Baldi. Interviene Piero Buscioni.

La nuova raccolta di Carifi continua, con ancora maggiore forza e profondità, l’analisi, chirurgica e spietata, della sua condizione.

La sua esistenza attuale, scandita dalla malattia, dalla noia e della solitudine, è spogliata con una rabbia e una violenza sempre pronte però a trasfigurarsi in altro.

Nella preghiera e nel buddhismo, le parole trovano luce, si addolciscono, trasportandoci in quel silenzio che è una realtà senza lingua, la terra promessa in cui, anche l’essere abbandonato, sente su di sé l’abbraccio di tutte le cose.

Due parole, cenere e sangue,
una per dire la carta straccia, sbriciolata
l’altra perché il mio sangue
si mescoli al tuo
amore che non conosco,
sorella desolata.

Roberto Carifi

Roberto Carifi, nato a Pistoia nel 1948, ed è una delle voci più significative della poesia italiana contemporanea.
È anche autore di saggi letterari, testi filosofici e racconti. Ha tradotto importanti opere dal francese e dal tedesco.
Tra le ultime pubblicazioni: Ritratti dell’abbandono(2014) e Il gelo e la luce (2015), Il segreto (2015), Il dolore e la grazia (2016).

[lo spazio – comunicato]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento