poesia. DANIELA RAIMONDI SI AFFERMA AL “CITTÀ DI QUARRATA”

La poetessa Daniela Raimondi
La poetessa Daniela Raimondi

QUARRATA. Daniela Raimondi di Alghero (Sassari) con la lirica Nuovo apprendistato della felicità ha vinto la 35.a edizione del concorso internazionale di poesia “Città di Quarrata” organizzato dalla associazione Pro Loco.

Daniela Raimondi è nata in provincia di Mantova e ora divide la sua vita fra Italia e Inghilterra, paese dove ha ottenuto una laurea in Lingue e Letterature Moderne e un Master in Hispanic Studies presso il King’s College, University of London.

Ha ottenuto il Premio Montale per una silloge inedita e numerosi premi nazionali e internazionali sia per la poesia che per la prosa e il teatro.

Suoi testi sono stati tradotti in spagnolo, inglese, tedesco, ungherese e serbo-croato. È stata selezionata per rappresentare l’Italia all’European Poetic Tournment in Maribor (Slovenia), dove ha ottenuto il Premio Del Pubblico (2012).

Fa parte di diverse giurie di premi letterari e sue poesie e racconti sono stati pubblicati da quotidiani nazionali e riviste. Fra queste: Poeti e Poesia di Roma, La Luna di Traverso, Origini, Le Voci della Luna, Zeta, Soglie, Tam-Tam, Palazzo San Vitale, Tratti, e le riviste Fire (Inghilterra) e Gradiva (New York).

Collabora con articoli e traduzioni poetiche dall’inglese e dallo spagnolo al blog letterario cartesensibili.wordpress.com.

Il suo primo romanzo, L’ultimo Canto d’Amore, è risultato fra i dieci vincitori del Torneo on Line Io Scrittore, che ha visto la partecipazione di 2300 manoscritti. È stato pubblicato in edizione ebook nel luglio 2015 e in edizione cartacea nell’aprile 2016 a cura del Gruppo Editoriale Mauri Spagnol.

La villa della Màgia
Quarrata. La villa della Màgia

Ha ottenuto il Primo Premio al Concorso Nazionale San Domenichino. Suoi racconti sono presenti in antologie edite da Marcos y Marcos e Baldini, Castoldi e Dalai.

Il concorso, promosso da Vivaldo Matteoni nel 1982, ha visto poi come classificati:

  • al secondo posto Umberto Vicaretti di Roma con Non so quale dolore
  • al terzo Antonio Damiano di Latina con Le figlie di Ilio
  • al quarto posto Gino Rago di Trebisacce (Cs) con Noi siamo qui per Ecuba
  • al quinto posto Fiorenza Perotto di Prato con Il sassolino

Al sesto posto ex-aequo la commissione giudicatrice presieduta dal professor Piero Santini dell’Università di Firenze ha classificato: Giuseppe Barba di Gallipoli, Angela Catolfi di Treia, Sergio Chiappori (Meeten Nasr) di Milano, Vanes Ferlini di Imola, Sergio Ghio di Sestri Levante, Tiziana Monari di Prato, Daniela Monreale di Figline e Incisa Valdarno, Adolfo Silveto di Boscotrecase (Napoli), Mario Sodi di Scandicci e Antonio Zavoli di Rimini.

Per la sezione Premio Montalbano il premio sarà assegnato a Loriana Capecchi di Quarrata per la poesia Giorni passati bussano alla porta mentre la sezione Estero è andata a Marijana Ciklic di Zadar (Croazia) per la poesia  Il Mare tace.

Insieme al professor Santini hanno giudicato le numerose liriche giunte al concorso anche Annalisa Fattori, Paola Lomi, Sara Puccini, Walter Melani, Francesco Zamponi, Franco Benesperi.

Il pubblico ad una delle scorse edizioni
Il pubblico ad una delle scorse edizioni del premio

“Un ringraziamento particolare – ha detto Biagio Falcini, segretario del concorso di poesia – va in primo luogo a tutti i poeti partecipanti e poi a chi (comune di Quarrata e Regione Toscana) ha patrocinato il concorso, ormai punto di riferimento culturale per Quarrata e non solo.

Un ringraziamento particolare poi va alla Prefettura di Pistoia che ha voluto onorare il nostro premio di una targa. Fondamentale come sempre è il contributo della Fondazione Banca di Credito Cooperativo di Vignole e della Montagna Pistoiese nella persona del suo presidente Franco Benesperi e del Circolo Umberto I presieduto da Franco Baldi”.

La cerimonia di premiazione si svolgerà domenica 16 ottobre alle ore 10 a villa La Magia.

Le liriche saranno declamate dall’attore quarratino Alessandro Rapezzi e dall’attrice teatrale Monica Menchi mentre la filarmonica Giuseppe Verdi di Quarrata arricchirà la manifestazione con alcuni intermezzi musicali-vocali.

Nell’occasione saranno ricordate anche le figure del dottor Luigi Vangucci (per anni presidente della filarmonica Giuseppe Verdi) e di Roberto Rapezzi che del premio è stato per anni il segretario.

[Andrea Balli]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento