POGGETTO E PONTE A TIGLIANO SI COLLEGANO AL DEPURATORE

Presentati i lavori realizzati da Publiacqua.L’investimento complessivo per la realizzazione delle opere è di oltre 1,8 milioni di euro. La fine prevista per il 2016
La conferenza stampa
La conferenza stampa

POGGIO A CAIANO-CARMIGNANO. Sono in corso dal 13 maggio i lavori relativi al cosiddetto “Collettore Seano II Lotto” per la realizzazione, da parte di Publiacqua, delle opere necessarie a portare a depurazione dei reflui civili e industriali di frazioni importanti e popolose dei Comuni Carmignano e Poggio a Caiano.

Le opere in realizzazione sono state presentate ieri mattina da Marco Martini, Sindaco del Comune di Poggio a Caiano, Marco Buffini, Assessore all’Ambiente del Comune di Poggio a Caiano, Edoardo Prestanti, Assessore all’Ambiente del Comune di Carmignano, e Caterina Ammendola, vicepresidente di Publiacqua e dai tecnici di Publiacqua impegnati nella realizzazione dell’opera.

L’INTERVENTO

L’intervento interesserà le località Poggetto, Ficarello e Ponte a Tigliano.

Sistema fognario civile: Poggetto – verrà realizzata una rete fognaria civile a partire dall’impianto di sollevamento in località Poggetto (incrocio tra la S.S. 66 e via Barco). È previsto l’attraversamento del Collecchio ed il passaggio su via XXV Aprile e Piazza I° Maggio fino al secondo sollevamento posto tra il Fosso Collecchio ed il Torrente Furba. Attraversato il torrente, il collettore principale correrà lungo via Galilei e via Meucci (nel Comune di Carmignano). Altri tratti secondari interesseranno invece via Marconi, via Edison e via Galilei (nel Comune di Carmignano);

Ponte a Tigliano – verrà realizzato una rete fognaria civile da tale località lungo via Bogaia che attraverserà il Torrente Ombrone per essere convogliata al depuratore di Seano;

Sistema fognario industriale: Ficarello – il sistema fognario industriale si sviluppa in parallelo con il sistema civile nella zona suddetta, lungo via Galilei e via Meucci.

Alcune strade sono state chiuse
Alcune strade sono state chiuse

Cosa – verranno realizzate: 1) rete fognaria per il collettamento dei reflui civili provenienti dalle località Il Poggetto (Poggio a Caiano) e Il Ficarello (Carmignano) fino al depuratore di Seano; 2) rete fognaria che colletta i reflui industriali prodotti dall’insediamento de Il Ficarello fino al depuratore di Seano; 3) il lavoro consentirà inoltre di intercettare e portare a depurazione i reflui della frazione del Comune di Prato di Ponte a Tigliano.

Verranno inoltre realizzate tre stazioni di sollevamento: A) Poggetto; B) Furba; C) Ponte a Tigliano

I numeri del lavoro – l’intervento prevede la realizzazione di circa 2,1 chilometri di fognatura civile. Per la fognatura civile i tratti di collegamento saranno di tubazione De 250 per i collegamenti e DN 500 per la condotta principale. I reflui collettati e portati a depurazione ammonteranno a: Ponte a Tigliano 65 a.e. (abitanti equivalenti); Poggetto 1.200 a.e. + 7 scarichi industriali; Ficarello 250 a.e. + 3 scarichi industriali (corrispondenti a 2.300 a.e.).

L’investimento complessivo per la realizzazione delle opere descritte è di oltre 1,8 milioni di euro. La fine dei lavori è prevista per il 2016.

Impatti sulla viabilità – da martedì 19 maggio a venerdì 5 giugno il ponte a Tigliano rimarrà chiuso al transito in direzione Prato per consentire i lavori di estensione della rete fognaria. Sarà fatta eccezione per i veicoli dei residenti in piazza 1° Maggio e dei residenti e delle attività commerciali di via XXV Aprile, ai quali sarà consentito in transito in entrata e in uscita fino all’intersezione con via XXV Aprile. La viabilità per Prato sarà deviata sulla tangenziale (località Ficarello). Sarà inoltre vietata la sosta nel piazzale compreso tra via Ponte Attigliano e il torrente La Furba.

Terminato l’intervento su via Baccheretana – si è conclusa la prima parte dei lavori per la messa in sicurezza di via Baccheretana dagli allagamenti. Iniziati il 12 gennaio queste opere si sono concluse nelle settimane scorse. Lavori che, grazie al coordinamento con la Polizia Municipale, hanno avuto un impatto minimo su traffico e attività commerciali. Ricordiamo che l’opera complessiva prevedeva la sostituzione ed il potenziamento della rete fognaria di raccolta delle acque miste di via Baccheretana.

La condotta esistente (900×700 mm) è stata sostituita per circa 80 mt con uno scatolare 1200×1000 mm e per circa 60 mt (fino allo scarico nel torrente Collecchio) con una scatolare 1600×1000. Sono stati inoltre realizzati un nuovo pozzetto scolmatore, un nuovo scarico delle acqua nel torrente Collecchio, tre pozzetti di manutenzione ed ispezione. L’impegno economico complessivo per la realizzazione della prima parte dei lavori ammonta a circa 300 mila euro. A breve inizierà il lavoro per il completamento dell’opera con la costruzione di 60 metri di fognatura ed un pozzetto di deviazione.

I lavori sono all'inizio
I lavori sono all’inizio

Le dichiarazioni

Marco Martini (Sindaco di Poggio a Caiano): “Si tratta di un intervento fondamentale per il Comune di Poggio a Caiano, atteso da molti anni. Consentirà, con la seconda fase dai lavori, già in approvazione, di portare a depurazione le acque nere dell’intero territorio comunale, raccordando tutte le frazioni attualmente scoperte (circa il 40 percento). Tutti i cittadini accederanno così ad un servizio di grande valenza ambientale ed ecologica, che aumenta la qualità della vita nella nostra città”.

Marco Buffini (Assessore all’Ambiente del Comune di Poggio a Caiano): «Questo progetto è stato pensato in un’ottica di territorio, e non dei singoli enti, per raggiungere il risultato concreto di portare dei benefici a livello ambientale ai cittadini di tutta l’area. In più, si tratta di interventi che mettono in moto imprese e danno lavoro, cosa non trascurabile in un momento come quello attuale»

Edoardo Prestanti (Assessore all’Ambiente del Comune di Carmignano): “Quello che presentiamo è un lavoro molto importante ed atteso. È un primo passo ma fondamentale nel percorso di riqualificazione della zona del Ficarello, dove coesistono industrie e abitazioni civili, sotto due punti di vista: 1) miglioriamo la qualità ambientale con il collettamento dei reflui dell’area industriale più importante del nostro territorio; 2) è un lavoro che ci permette di proseguire il discorso di riduzione del rischio idraulico che interessa più in generale tutta la zona di Seano. Oltre a questo, mi preme sottolineare come questo lavoro nasca grazie alla disponibilità di Publiacqua ma anche alla collaborazione e sinergia delle due amministrazioni comunali e dei due territori”.

[comune poggio a caiano]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento