poggio a caiano. DOVE È LA DEMOCRAZIA?

Lega e Fdi di Poggio a Caiano chiedono la convocazione del consiglio comunale e delle commissioni. Tutto fermo dal 12 marzo scorso. "Ci sono atti chiusi nei cassetti che necessitano di essere discussi quanto prima"
Il Comune di Poggio a Caiano

POGGIO A CAIANO. “È incomprensibile come in una fase delicata come questa — afferma il consigliere provinciale e capogruppo Lega a Poggio a Caiano Diletta Bresci — dal 12 marzo a oggi non sia stato convocato nessun consiglio e nessuna commissione.

Da mesi ci sono dei nostri atti chiusi nel cassetto che abbiamo la necessità di discutere, per il bene dei nostri concittadini e della nostra comunità, atti che prevedono proposte, tra le tante l’esenzione della Tari, contributi per coprire i costi di sanificazione ai quali i commercianti, artigiani e imprenditori sono e saranno tenuti”.

“Abbiamo mandato — proseguono i consiglieri Lega Diletta Bresci, Elena Chiti e Stefano Chiti — dei solleciti ma non si sono degnati neanche di darci una risposta, le nostre richieste e la nostra disposizione a collaborare sono state rispedite al mittente.

Riteniamo opportuno che i lavori consiliari e delle commissioni riprendano al più presto, considerando — concludendo i consiglieri — che la fase 2 presenta delle criticità economiche importanti a cui far fronte in particolare per le piccole e medie imprese, nonché per le attività commerciali”.

[bresci — lega poggio]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email