POGGIO. “ASSEDIO ALLA VILLA”, PARTE LA 31ESIMA EDIZIONE

La presentazione nella sede del consiglio regionale
La presentazione nella sede del consiglio regionale

POGGIO A CAIANO-FIRENZE.  “Ho voluto presentare questa manifestazione in Consiglio regionale perché si tratta di una vera rievocazione storica”.

Così ha esordito il presidente dell’Assemblea toscana Eugenio Giani, presentando  ieri a palazzo Panciatichi la 31esima edizione dell’Assedio alla Villa di Poggio a Caiano. Un salto indietro nel tempo, ed eccoci al 1565, quando la principessa Giovanna d’Austria soggiornò in città, in occasione delle sue nozze con il principe Francesco De’ Medici, per ricevere l’omaggio della nobiltà fiorentina.

“A questo matrimonio è dedicato il cortile del ‘Michelozzo’ di palazzo Vecchio – ha continuato il presidente – arredato con gli affreschi del Vasari, dono di nozze a Giovanna; un fatto storico salutato addirittura con un altro importante dono regale, il collegamento in segretezza e sospensione dei 960 metri del corridoio vasariano”.

“Una rievocazione che vede i Medici mischiare il loro sangue con la famiglia più potente d’Europa, con Giovanna che si prepara al matrimonio proprio nella Villa di Poggio a Caiano – ha sottolineato Giani – che acquista quindi una fondamentale funzione nella storia del Granducato di Toscana”.

“È per me un onore, come consigliera regionale, poter presentare questa manifestazione per veicolare la memoria storica attraverso questa privilegiata residenza – ha affermato Ilaria Bugetti – e l’augurio è che l’evento possa continuare a crescere, per valorizzare la comunità poggese e far conoscere la Toscana oltre i confini”.

Il presidente Giani con il sindaco Martini
Il presidente Giani con il Sindaco Martini

Sulla stessa lunghezza d’onda anche il sindaco di Poggio a Caiano Marco Martini: “Per noi è una rievocazione storica importante ed una festa di paese, resa possibile grazie alla partecipazione di tutti, cittadini e associazioni – ha detto – un’occasione per far conoscere la nostra Villa, che conta 45mila visitatori ogni anno, eccellenza nel panorama non solo toscano ma anche nazionale e internazionale, grazie al museo e alle scuderie medicee”.

Un coro di ringraziamenti si è levato dalla presidente del comitato Assedio alla Villa Anna Maria Galdiero, dalla presidente del Comitato regionale per la tutela e promozione delle manifestazioni e associazioni di rievocazione storica Roberta Benini, e da Canio Cillo della Pro Loco, che si sono soffermati in particolare sulla sinergia tra associazioni, per portare la toscanità nel mondo attraverso la valorizzazione di particolari momenti storici.

Da oggi, giovedì 17, al 20 settembre, nella cittadina pratese aleggerà un’atmosfera prettamente rinascimentale tra botteghe, osterie, danze, rievocazioni e fuochi di artificio.

Da  stasera gli stand enogastronomici e la musica accompagneranno i visitatori nel vivo della festa, con l’arrivo alle Scuderie medicee della carrozza della principessa Giovanna d’Austria, che anche quest’anno sfilerà per le vie di Poggio a Caiano fino a raggiungere, venerdì 18, la Villa medicea.

Alle 20:30 sarà la stessa principessa ad aprire la fontana del “Mascherone”, per offrire vino a tutti i partecipanti. Ai figuranti del Gruppo storico poggese il compito di rappresentare, oltre agli sposi, altri membri della famiglia Medici: servitori, guardie, damigelle, paggi, cerimonieri e dame di corte. Tutti intenti ad animare gli spettacoli in Villa e per le strade del centro storico.

Sabato 19, alle 18:30, l’arrivo della carrozza della principessa sarà festeggiato con il taglio della torta dell’Assedio. E per chiudere, come tradizione comanda, scintille di festa con i fuochi d’artificio della domenica.

[ufficio Ssampa consiglio regionale toscana]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento