poggio. LA SCOMPARSA DI PIER LUIGI CORSETTI, EREDE MORALE DEL PITTORE SOFFICI

Pier Luigi Corsetti

POGGIO A CAIANO. [a.b.] A seguito di una terribile malattia è scomparso Pier Luigi Corsetti, un pezzo di storia di Poggio a Caiano.

Funzionario dell’ufficio cultura del Comune di Poggio a Caiano, direttore del museo Soffici e del Novecento Italiano, nonché scrittore e autore di diverse pubblicazioni Corsetti era nato a Signa nel 1955.

Personaggio insostituibile e attento alle vicende culturali di Poggio a Caiano, testimone e erede morale di Soffici Pierluigi Corsetti viene ricordato dal sindaco Francesco Puggelli.

“Stasera ci ha lasciato il nostro Pier Luigi Corsetti. Una terribile malattia ce l’ha portato via in poche settimane senza neppure darci il tempo di preparaci a questo triste distacco.

Luigi era un grande amico.

Luigi era la persona che curava con passione per mesi la scrittura di un libro o la realizzazione di una mostra ma che al momento dell’inaugurazione si nascondeva nella folla per passare inosservato.

Non amava molto le parole ma ci ha lasciato numerosi scritti che parleranno per sempre della storia di Poggio a Caiano. Non amava mettersi in mostra ma ci ha lasciato mostre memorabili come quella dedicata a Soffici e Carena alla quale ha lavorato nei mesi scorsi e che non ha potuto, a causa della malattia, poter vedere realizzata.

Ma sopratutto ci ha lasciato il Museo Soffici che per sempre resterà con noi e continuerà a parlarci di quella persona che come pochi altri ha dedicato la sua vita alla storia artistica e culturale del nostro paese.

Che oggi perde un uomo, un amico, uno storico che sicuramente sarà insostituibile e che sicuramente resterà nella memoria di tanti di noi che l’hanno conosciuto, delle tante associazioni di cui faceva parte ma anche di coloro che, senza averlo mai conosciuto, ne leggeranno i libri, ne ricorderanno le mostre, visiteranno il “suo” museo per sempre.

Perché la vita passa ma certe opere restano in eterno.

Un abbraccio sincero ai suoi cari e a tutti noi che gli eravamo amici”.

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email