poggio. LAVORI IN PIAZZA XX SETTEMBRE. IL VICESINDACO BRESCI: COMPORTAMENTO GROTTESCO DELL’ATTUALE OPPOSIZIONE

Diletta Bresci: “Ecco, che l’opposizione la finisca con questi atteggiamenti patetici, loro governavano, loro hanno scelto nonostante le criticità di impuntarsi su questi lavori, loro avrebbero dovuto e devono prenderne atto e semmai dovrebbero chiedere scusa ai poggesi per i disagi arrecati”

Piazza XX Settembre

POGGIO. È sconcertante, se non addirittura comico vedere come l’opposizione faccia delle critiche a situazioni create da loro stessi ai tempi in cui amministravano.
Abbiamo già detto più volte come si sia svolta la vicenda di Piazza XX settembre, con questo speriamo di chiarirlo una volta per tutte, soprattutto ai membri della minoranza stessa, che pare soffrano di amnesia.
Il parere della provincia, favorevole ai lavori della piazza, era un parere redatto ai tempi in cui l’ex sindaco era anche presidente della Provincia.
La Regione (proprietaria della sr 66 coinvolta nei lavori) da parte sua però, aveva prima evidenziato le forti criticità del progetto e in seguito, in modo definitivo l’8 marzo 2023 aveva trasmesso alla provincia un parere in cui testualmente riportava che c’era una difformità tra il codice della strada e la proposta del comune il quale insisteva ed interferiva con la proprietà regionale della strada.

Diletta Bresci

A quel punto la Provincia, non poteva che allinearsi all’autorevole parere regionale. Peccato che questo parere sia giunto al comune due mesi dopo, e più precisamente il 15 maggio 2023, giorno dell elezione di Palandri.
Ecco, che l’opposizione la finisca con questi atteggiamenti patetici, loro governavano, loro hanno scelto nonostante le criticità di impuntarsi su questi lavori, loro avrebbero dovuto e devono prenderne atto e semmai dovrebbero chiedere scusa ai poggesi per i disagi arrecati.
Questa attuale opposizione, non si rassegna ad essere stata l’artefice del crollo dell’epoca “gloriosa” della sinistra a Poggio. Ma prima si rendono conto di cosa da maggioranza li ha portati ad essere minoranza dopo 26 anni, meglio è, in primis per loro stessi.
Chi ha generato situazioni simili nel nostro Comune non può prendersi la briga di insegnare agli altri, se consideriamo anche come è meritatamente finita la loro esperienza amministrativa.
Un’esperienza in cui non c’è stata visione di futuro, pragmatismo ed empatia coi cittadini e le loro reali esigenze.
Di certo non abbiamo intenzione di proseguire le loro scellerate politiche.
Oltretutto ci stupiamo dei teatrali annunci di incontri pubblici alle Scuderie che narravano di voler fare e che poi non si sono concretizzati. Forse il costo dell’affitto della sala sembrava loro troppo caro?

Diletta Bresci
vice sindaco

[biagioni — comune di poggio]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email