poggio. LUTTO, È MORTO IL MARESCIALLO DEI CARABINIERI NAZZARENO MACCHIOLO

Il ricordo di Mauro Banchini: “Un esempio coerente rispetto a ciò che sono nella nostra Italia i Carabinieri”. I funerali domani martedì 10 alle 9 a Bonistallo

Il maresciallo Macchiolo

POGGIO. [a.b.] Lutto a Poggio a Caiano per la scomparsa a 92 anni di Nazzareno Macchiolo, maresciallo dei Carabinieri nel comune mediceo dall’ottobre 1971 a dicembre 1986. La morte è sopraggiunta dopo un lungo e difficile periodo di malattia.
“Una persona bella — ricorda il giornalista Mauro Banchini  —Il vero maresciallo dei Carabinieri che ogni paese vorrebbe avere e avere avuto. Un esempio coerente rispetto a ciò che sono, nella nostra Italia, i Carabinieri”.
Originario dell’Umbria, dopo un periodo alla stazione di Iolo, ha guidato fino alla pensione la locale caserma dei Carabinieri. Quindi si è occupato, nel suo tempo libero, alle varie iniziative promosse in paese prestando il suo servizio in alcune associazioni di volontariato e in particolare la Misericordia dove è stato presidente tra il 1991 e il 1995 e dal settembre 1996 al maggio del 2004. presidente emerito e capo guardia.

Era anche socio dell’associazione nazionale Carabinieri di Poggio a Caiano. “Di lui – prosegue Banchini – ho tanti ricordi. Sia come persona insieme alla sua cara Lelia, sia come maresciallo dei Carabinieri”.

Il ricordo della Misericordia di Poggio a Caiano:

Oggi non solo Poggio ha perso una persona che ha fatto la storia del nostro Paese ma, in modo significativo, la Misericordia si è svegliata avvolta da umana tristezza perché ha perso una sua nobile guida.
Cosa dire di Macchiolo?
Come maestro di vita non basterebbe un libro per appuntare le innumerevoli storie.
Come uomo ha contribuito a modellare il nostro modo di essere oggi.
Come maresciallo è stato un coacervo di ideali e dignità sforzandosi sempre a fare ragionare le menti e fare salire i giovani sui treni della legalità.
Come presidente della nostra Misericordia è stato un infaticabile testimone di come è possibile:
– Donare senza assoggettare.
– Servire senza figurare.
– Farsi prossimo con ciò che abbiamo di nostro.
Ha operato nel silenzio e con la massima discrezione è sempre andato incontro alle necessità materiali delle persone.
Ha obbedito al suo grande cuore non lasciando solo nessuno nel buio della propria solitudine.
Grazie maresciallo.
Grazie Presidente Macchiolo.
Ci ha aiutati a crescere e per questo le siamo riconoscenti e vogliamo salutarla con il secolare motto:
Iddio Te ne renda merito.
La Misericordia

I funerali si terranno domani, martedì 10 maggio, alle 9 nella chiesa di Bonistallo.

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email