poggio. SICUREZZA URBANA, ECCO DOVE SARANNO INSTALLATE LE TELECAMERE DI VIDEOSORVEGLIANZA

I lavori partono da piazza XX Settembre. Oltre a sette telecamere sono previsti anche due varchi. Il sistema entrerà in funzione dopo l'approvazione in consiglio comunale dell'apposito regolamento
insieme al vice sindaco e assessore alla Polizia municipale Giacomo Mari e a Paolo Tabani, titolare Iles, l’impresa che ha vinto la commessa

POGGIO. Sette telecamere più due “varchi” per il controllo del traffico: è questo il primo nucleo del sistema di videosorveglianza fortemente voluto dal Comune di Poggio a Caiano, “che finanzia l’operazione con 50 mila euro, nonostante sicurezza e controllo del territorio spettino allo Stato, al governo nazionale e non siano competenza dei Comuni”, dice il sindaco Francesco Puggelli. Primo cittadino che ieri mattina, insieme al vice sindaco e assessore alla Polizia municipale Giacomo Mari e a Paolo Tabani, titolare Iles, l’impresa che ha vinto la commessa, ha presenziato in piazza XX Settembre all’inizio dell’installazione.

Il tutto, come detto, senza finanziamenti statali.

Spiega ancora il sindaco, non senza una punta polemica: “A giugno dello scorso anno, ad appena due settimane dalla mia elezione, in prefettura abbiamo firmato il patto per la sicurezza. Siamo stati ben contenti di farlo, perché come più volte detto, protezione e sicurezza non sono temi né di destra né di sinistra. Eppure nonostante il patto nessun soldo è arrivato”.

Puggelli ricostruisce i passaggi che hanno portato il Comune a definire la rete di videosorveglianza: “A novembre ho scritto una lettera, firmata anche da 500 cittadini, al ministro dell’interno Matteo Salvini per sapere se c’erano o meno i finanziamenti, a dicembre la risposta negativa del ministero: niente soldi.

L’istallazione delle telecamere di videosorveglianza

A questo punto abbiamo deciso di intervenire da soli, con il tesoretto accumulato a fine anno, abbiamo messo a disposizione 50 mila euro per questo primo pacchetto sicurezza”-.

Ecco dove saranno installate le telecamere:

  • nella zona centrale di Poggio a Caiano (piazza XX Settembre, via Cancellieri, via Vittorio Emanuele, via Soffici, via Lorenzo il Magnifico/Scuderie medicee),
  • nella zona di Poggio Novo del “centro commerciale naturale” (via Risorgimento/Largo via Garibaldi),
  • al Poggetto (rotonda piazza Caduti), dove saranno anche installati due “varchi” d’accesso a Poggio a Caiano: da Pistoia (ponte La Furba) e da Prato (da Tavola sul ponte Attigliano).

Telecamere di ultima generazione, come ha spiegato il titolare dell’impresa che le sta posizionando, con la centrale di controllo installata al comando della Polizia municipale (il server per l’elaborazione delle immagini è acquistato con questo primo investimento); il sistema è anche in grado di interfacciarsi coi “sistemi” delle altre forze dell’ordine. I

due “varchi” per altro consentono di rilevare, in tempo reale o quasi, se un veicolo è in regola con le normative, con le revisioni,  con l’assicurazione.

Installazione a tempo di record chiosa il sindaco Puggelli: ’A sette mesi dal nostro insediamento, ad un mese dalla chiusura del Bilancio 2018, dall’accertata disponibilità finanziaria”, e sottolinea “per tanta rapidità — sottolinea il vice sindaco Mari — bisogna ringraziare la Polizia municipale, il comandante Giovanni Gangi, gli uffici”.

Il vice sindaco e assessore alla Polizia municipale dà un’altra notizia: ”Le telecamere entreranno in funzione dopo che il Consiglio comunale avrà approvato il regolamento per il loro utilizzo, con assoluto rispetto della privacy”.

Tra un mese circa, o poco più: il tempo, come promesso dall’impresa appaltatrice, per concludere l’installazione delle sette telecamere e dei due “varchi”.

[comune di poggio a caiano]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento