politica liquida. “L’ANNO CHE VERRÀ” AVRÀ GIÀ VISTO LE DIMISSIONI DI ELENA BARDELLI DA CONSIGLIERE DI PISTOIA?

Tremare, tremare… La Bardelli sta per tornare
Caro amico ti scrivo
Così mi distraggo un po’
E siccome sei molto lontano
Più forte ti scriverò
—–
Da quando sei partito
C’è una grossa novità
L’anno vecchio è finito ormai
Ma qualcosa ancora qui non va
                         L. Dalla

PISTOIA-SERRAVALLE. Grandi manovre? Non importa: bastano anche piccole manovre. Diciamo che siamo dinanzi, più che a una scossa violenta, a una sorta di appena percettibile bradisismo.

Entro San Silvestro – queste le voci soffiate che ci giungono – Elena Bardelli, FdI in consiglio a Pistoia, dovrebbe sfilarsi per tornare nella sua area di origine, Serravalle-Casalguidi. Dovrebbe subentrarle Emiliano Ballati.

I motivi non sono al momento chiari né accertati, ma sembra che ciò dipenda da una riorganizzazione del partito sullo scacchiere della nostra provincia.

Se si esclude – come sostiene con forza il sindaco Lunardi – un rimpasto di giunta a Serravalle, per quale altro motivo ci sarebbe questo movimento a ritroso?

Staremo a vedere. Nei giorni scorsi abbiamo battuto più volte sul tema di movimenti a Serravalle. Abbiamo parlato di micro spostamenti e di scricchiolii legati sia alla Bardelli che a Stefano Agostini, che ci suggerivano avere qualche ambizione: entrambi della stessa guardia di Lunardi (Bardelli e Agostini), ma con qualche piccola crepa in mezzo.

L’ultimo pettegolezzo sussurra che Agostini avrebbe smesso di rivolgere la parola alla Bardelli e che, non avendo potuto realizzare nessuna mossa di suo gradimento, avrebbe pensato di transitare a Fi, mentre – e se fosse vero sarebbe notevole – starebbe suggerendo all’assessore Ilaria Gargini di entrare in FdI. Per tagliare la strada alla Bardelli o cos’altro?

Dicono che la politica oggi sia “liquida”. Peccato che anche la diarrea abbia la stessa consistenza!

Buon 2020 a tutti i manovratori, allora! E attenzione agli scambi – si rischia sempre di [de]ragliare…

Foto di gruppo con Prefetto Zarrilli alla MGM

PS che non c’entra ma ci va a forza

 

La prossima volta che nasceremo, faremo del nostro meglio per fare il Prefetto.

Così non faremo altro che passare carte, sentirci chiamare «eccellenza» e visitare le eccellenze della provincia affidàtaci, distribuendo sorrisi e strilli a seconda dei casi e delle persone attuali.

E se ci andrà bene e saremo tanto furbi da essere radical chic, con un colpo di culo – come dice Vittorio Feltri – potremo sperare anche di diventare ministro dell’interno come la Lamorgese, autorizzati a sparlare dei fascisti come Salvini.

Edoardo Bianchini
[direttore@linealibera.info]
Seguire il solco è facile ma non tutti ci riescono:
c’è chi non può, come i radical, e chi – come noi – non vuole proprio


Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

One thought on “politica liquida. “L’ANNO CHE VERRÀ” AVRÀ GIÀ VISTO LE DIMISSIONI DI ELENA BARDELLI DA CONSIGLIERE DI PISTOIA?

Comments are closed.