POLITICHE SOCIALI, SICUREZZA, SPORT E STOP IMMIGRAZIONE

Lorenzo Berti

PISTOIA. Si è tenuta questa mattina la conferenza stampa nella quale il candidato sindaco Lorenzo Berti ha presentato il programma completo di CasaPound per le elezioni comunali.

“Non ci interessa la gara degli altri candidati a chi è più moderato, noi ci rivolgiamo a coloro che vogliono cambiare radicalmente questa città – spiega Berti –. Le nostre priorità sono garantire la precedenza ai cittadini italiani nelle graduatorie di accesso a case popolari e asili nido, stop all’arrivo di nuovi immigrati e interruzione del progetto Sprar di accoglienza, riorganizzazione dei compiti della Polizia Municipale impiegandola prevalentemente con lo scopo di contrastare l’illegalità e non di vessare automobilisti e commercianti, introduzione del ‘Bonus Sport’ (un contributo economico di 100 euro, riservato alle famiglie meno abbienti, per ciascun figlio minorenne iscritto ad una società sportiva locale) e riapertura della piscina comunale S. Fedi, riduzione dei dirigenti nelle aziende municipalizzate e revisione dei criteri per l’attribuzione dei premi”.

Tra le tematiche affrontate nel programma anche il turismo (formazione di giovani pistoiesi alla professione di guide con specializzazione in storia, cultura ed enogastronomia locale), l’ambiente (potenziamento della raccolta differenziata predisponendo isole ecologiche di raccolta e creazione di aree sgambamento per gli animali domestici), la viabilità (no alle pedonalizzazioni senza nuovi parcheggi), una maggior attenzione per periferie e frazioni del territorio ed il recupero delle Ville Sbertoli, non vendendole a privati ma ricavandone strutture recettive per anziani e disabili.

CasaPound. L’assemblea

Oltre al programma sono stati presentati anche i principali candidati, tra i quali Giulia Migliorini (madre e lavoratrice precaria), Mirko Frati (dirigente sportivo del Bottegone Basket e speaker ufficiale del Pistoia Basket), Luca Lo Iacono (operaio Hitachi nel direttivo Ugl Metalmeccanici), Daniela Benzi (insegnante in pensione e volontaria Fai), Simone Angemi (presidente della onlus Sara for Life) e Fabio Parlanti (membro della Consulta Provinciale degli Studenti).

Una lista molto eterogenea composta da militanti del movimento in quanto – spiega Berti – “a differenza di chi cerca la copertura di liste cosiddette civiche, vergognandosi probabilmente dei partiti dai quali sono appoggiati o nei quali stavano fino a ieri, io sono orgoglioso del lavoro svolto sul territorio da CasaPound in questi anni: dagli aiuti agli italiani in difficoltà alla riqualificazioni di zone degradate, sempre in prima linea per il bene della città”.

[casapound pistoia]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento