POLIZIA PROVINCIALE, SEQUESTRATA AUTOSCUOLA ABUSIVA

L’autoscuola abusiva

PRATO. Le indagini degli agenti del corpo di Polizia Provinciale, nell’ambito delle operazioni in materia di codice della strada, hanno portato alla luce una vera e propria autoscuola abusiva sotto la copertura di una generica associazione culturale, dove si effettuavano corsi per il conseguimento della patente di guida senza requisiti né autorizzazioni.

Al momento del blitz all’interno del locale erano presenti un’insegnante cinese e 15 ragazzi di nazionalità cinese, che stavano studiando su libri dei quiz e testi approvati dal Ministero dei Trasporti per il conseguimento della patente di guida.

Ingegnoso il modo per trovare i clienti, in quanto l’attività veniva pubblicizzata attraverso una sorta di passaparola diffusa via chat.

20mila euro di multa alla titolare nonché insegnante di scuola guida, che è stata denunciata alla Procura della Repubblica di Prato, mentre i locali sono stati posti sotto sequestro.

“Grazie agli uomini della Polizia provinciale per aver svolto questa attività investigativa” ha dichiarato il presidente della Provincia di Prato Francesco Puggelli.

“Per me l’attenzione al territorio — in questo caso pratese — non è mai abbastanza e per questo stiamo impiegando anche la Provincia di Prato: seppur ente di secondo grado ha a disposizione uomini e donne di grande valore professionale che, se impiegate in modo intelligente, possono essere davvero strategiche a fianco dei Comuni nell’attività di controllo del territorio”.

Andrea Balli

[andreaballi@linealibera.info]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email