polizia. RUMENI IN FUGA IN SANT’AGOSTINO INSEGUITI E ARRESTATI

Polizia in azione
Polizia in azione

PISTOIA. Nella serata di ieri la Polizia di Stato ha arrestato un cittadino rumeno e denunciato un altro suo connazionale minorenne.

Nello specifico, una Volante della Questura, impegnata nel servizio di controllo del territorio, mentre alle 23:30 circa transitava in via Fermi, ha notato, all’altezza del distributore di benzina “Tamoil”, una Fiat Panda di colore bianco, poi risultata rubata, con tre persone a bordo che viaggiava sulla corsia opposta.

L’equipaggio, nell’intento di procedere al controllo della stessa e dei rispettivi occupanti, ha azionato dapprima i dispositivi luminosi e poi anche quelli sonori, ma l’autovettura in questione ha aumentato la velocità e ha imboccato la tangenziale Est in senso contrario di marcia, con l’evidente obiettivo di sottrarsi ai controlli di polizia.

Dopo un concitato inseguimento che ha messo a repentaglio l’incolumità sia di coloro che si trovavano davanti all’auto dei malviventi che viaggiava in senso contrario a quello di marcia, sia l’incolumità degli operatori di polizia, la Volante è riuscita a bloccare la Fiat Panda.

Dalla stessa, vistisi bloccati dalla Polizia, sono scesi repentinamente tre soggetti che hanno cercato di darsi a una fuga precipitosa, ma gli operatori, dopo un ulteriore inseguimento a piedi, sono riusciti a bloccare, non senza poche difficoltà, due dei tre occupanti, mentre il terzo è riuscito a dileguarsi nella campagna circostante.

Nel frattempo sul posto sono giunte anche altre pattuglie anche del Reparto Prevenzione Crimine di Firenze impegnate nei vari servizi previsti. I due soggetti, con numerosi precedenti per reati contro il patrimonio, sono stati accompagnati in Questura per essere sottoposti alle procedure di rito.

Il maggiorenne è stato arrestato per ricettazione, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale e possesso di arnesi atti allo scasso. L’altro soggetto, in quanto minorenne, è stato denunciato per gli stessi reati alla Procura dei Minori e riaffìdato ai genitori.

L’arresto e la denuncia si inseriscono in un contesto di rafforzamento dei servizi di controllo del territorio volti, in particolare, al contrasto dei reati contro il patrimonio che da tempo allarmano la cittadinanza.

Dall’inizio dell’anno a oggi, infatti, la Polizia di Stato arrestato 33 persone e ne ha denunciate 151. Di queste, 20 arresti e 42 denunce sono avvenute per reati contro il patrimonio. Tali servizi rafforzati di controllo del territorio continueranno anche nei prossimi mesi, considerate anche le recenti vicende legate al terrorismo di matrice internazionale.

Al fine di porre un freno a tali attività criminali sono state emesse, inoltre, nei confronti di molti degli arrestati, misure di prevenzione quali avvisi orali e fogli di via obbligatorio, oltre a provvedimenti di espulsione nei confronti degli stranieri risultati irregolari sul territorio dello Stato.

[polizia di stato]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento