polizia. VIA PRATESE, TRANSESSUALE RAPINA IL PROPRIO CLIENTE

Il commissario capo Duccio Ciappelli

PISTOIA. Transessuale che si prostituisce rapina il proprio cliente.

È accaduto la sera del 1° marzo scorso in via Pratese, zona particolarmente conosciuta per questo genere di “divertimento” notturno.

Un uomo pistoiese, in cerca d’amore occasionale, fa salire in macchina una prostituta. Ma ahimè.Mentre i due si accingono ad un approccio fisico, il cliente si accorge di avere tra le mani un uomo. Un transessuale per l’esattezza, un peruviano di 25 anni.

Niente da fare. Vuole ad ogni costo che il peruviano scenda dalla sua macchina. Il transessuale, accorgendosi del portafoglio dell’uomo lasciato incustodito sul tappetino dell’auto, prende i soldi, circa 250 euro, gli spruzza negli occhi uno spray al peperoncino e scappa.

Invano il malcapitato scende dalla macchina tentando di vedere da che parte sia fuggito il peruviano: lo spray gli annebbia la vista. Chiama il 113 e sul posto giunge una Volante della Questura di Pistoia, guidata dal commissario capo Duccio Ciappelli.

Il rapinatore, però, non si trova. Almeno per il momento. La vittima tuttavia riesce a fornire una descrizione precisa del transessuale.

Ieri sera, 2 marzo, il pistoiese chiama nuovamente la Polizia dicendo di aver visto il rapinatore nella stessa zona della sera precedente. Gli agenti delle Volanti intervengono di nuovo e vedono un transessuale in strada simile a quello descritto dal rapinato che, arrivato intanto sul posto, lo riconosce.

Si tratta, come detto, di un peruviano di 25 anni senza fissa dimora e già espulso lo scorso anno dal territorio con un provvedimento del questore di Pistoia.

Per adesso, però, il malvivente rimane qui, in attesa di processo.

[ALESSANDRA TUCI]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento