pomeriggi in musica. GIANNI LANDRONI E LA SUA CHITARRA CLASSICA

Appuntamento alla Fondazione Luigi Tronci domenica 25 febbraio alle 17.00
Gianni Landroni

PISTOIA. Il Centro di Formazione Musicale, Associazione Culturidea e Fondazione Luigi Tronci hanno organizzato per domenica 25 febbraio uno splendido concerto di musica classica con protagonista la chitarra di Gianni Landroni.

L’inizio dell’evento è previsto per le ore 17.00. Si tratta di uno dei numerosi eventi organizzati in corso Gramsci 37 e come gli altri ha lo scopo di far cultura e valorizzazione di musica dal vivo diffondendo negli astanti la sensazione di partecipare ad un momento in cui protagonista è l’accrescimento personale.

Gianni Landroni è nato nel 1967; ha iniziato lo studio della chitarra all’età di sei anni, iscrivendosi in seguito al conservatorio “G.B.Martini” di Bologna.

Diplomatosi con il massimo dei voti al conservatorio “A.Tonelli” di Carpi sotto la guida del M° Giuseppe Gandolfi, è stato scelto come allievo effettivo ai corsi di alto perfezionamento tenuti dai maestri Alirio Diaz, Vladimir Mikulka e Hopkinson Smith.

La locandina di “Pomeriggi in Musica”

Vincitore di diversi concorsi, tra cui quello di Recanati, ha ottenuto il secondo posto al concorso internazionale di Bardolino, la prima segnalazione speciale al concorso internazionale di Mondovì e il terzo posto nella sezione “Musica da camera” al concorso internazionale di Stresa.

Nel 1987 ha tenuto molti concerti per la “Gioventù musicale Italiana” essendo stato riconosciuto “ migliore interprete giovanile dell’Emilia Romagna”. Nel 1997 si è diplomato con il massimo dei voti alla “Reale Accademia Filarmonica” di Bologna, ottenendo il riconoscimento di “Censore Onorario” di chitarra classica.

Svolge attività concertistica in Italia e all’Estero (Germania, Austria, Inghilterra, Svizzera, Francia) come solista, in duo e con gruppi strumentali “Arti Fiorenti di Bologna , Collegium Musicum Università”. Ispirandosi a Dioniso Aguardi, Cayos Caterino, Giorgio Albiani, Julian Arcas, il talento di Landroni è assolutamente da ascoltare per tutti coloro che amano confrontarsi con la musica classica di un musicista dall’approccio sicuro e virtuoso.

Culturidea e Fondazione Tronci con questo concerto desiderano rinnovare e confermare ancora più saldamente la propria collaborazione con il Centro di Formazione Musicale di via Bindi Pistoia diretto da Sergio D’Afiero, Maurizio Pacini, Francesco Igor Ciampalini.

[culturidea]

 

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento