ponte buggianese. CHIUSO IL DOPPIO INTERVENTO SULLE RETI IDRICHE DEL CAPOLUOGO. RISANATI 600 METRI DI FOGNATURA E 400 DI ACQUEDOTTO

Terminati i lavori tra via Roma e via XXIV maggio: investimento da 1,5 milioni di euro per migliorare in modo significativo il servizio idrico integrato per qualità e continuità

Un particolare dei lavori a Ponte Buggianese

PONTE BUGGIANESE. Si è conclusa nei giorni scorsi, dopo i collaudi e i collegamenti delle nuove infrastrutture alle reti, la posa in opera delle nuove tubazioni a Ponte Buggianese, per il risanamento della fognatura e il potenziamento dell’acquedotto nel capoluogo.

Un lavoro di grande importanza, che ha coinvolto la zona compresa tra via Roma e via XXIV maggio, dove sono stati sostituiti 600 metri di collettore fognario e 400 metri di tubazioni idriche. A seguito del completamento delle opere idrauliche, è stata già ripristinata la normale viabilità, mentre nella prossima primavera, una volta trascorso il tempo necessario per l’assestamento del terreno e con le condizioni atmosferiche favorevoli, sarà eseguita anche la riasfaltatura del manto stradale.

Il progetto, condotto da Acque SpA (gestore idrico del Basso Valdarno e della Valdinievole), con la compartecipazione di Acque Toscane (gestore che nel comune di Ponte Buggianese si occupa del servizio acquedotto) aveva due obiettivi principali, adesso raggiunti.

I lavori alle infrastrutture (acquedotto e fognatura)

Da un lato, il miglioramento del sistema di smaltimento fognario: la sostituzione delle tubazioni ha infatti permesso di superare i problemi di tenuta delle vecchie condotte e di infiltrazioni di acque di falda. Dall’altro lato,è stato possibile potenziare l’acquedotto locale, con le nuove tubazioni ora in funzione al posto di quelle mandate “in pensione”, particolarmente datate e per questo soggette in passato a diverse rotture.

L’investimento complessivo per il risanamento delle condotte ammonta a quasi 1,5 milioni di euro. I lavori si sono sviluppati praticamente in parallelo, e si sono chiusi nei tempi previsti dal cronoprogramma iniziale, nonostante le difficoltà legate ai provvedimenti per limitare la diffusione del Coronavirus.

“Grazie alla sinergia tra Comune di Ponte Buggianese, gestori idrici e Provincia di Pistoia — spiega il sindaco Nicola Tesi — questo intervento, oltre a risolvere storiche criticità di un tratto di fognatura e a rinnovare un pezzo di acquedotto vetusto e ammalorato, consentirà di riqualificare completamente la sede stradale con la realizzazione di un nuovo asfalto di ben undici centimetri e con una nuova segnaletica orizzontale su tutto il tratto”.

“Il nostro ringraziamento, oltre che al personale interno e alle ditte che hanno preso parte al progetto — aggiunge il presidente di Acque, Giuseppe Sardu — va anche ai residenti, ai commercianti e ai cittadini, che hanno pazientato per i cantieri e le inevitabili modifiche al traffico.

Oggi questi lavori consegnano alla città due tratti di rete completamenteammodernati, con indubbi vantaggi in termini di qualità e continuità del servizio idrico”.

[acque spa]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email