ponte. PADULE DI FUCECCHIO, PROFANATI I CIPPI COMMEMORATIVI DELL’ECCIDIO

Il sindaco Tesi condanna con fermezza l'episodio "lesivo della memoria di tutta la comunità locale"
Una delle lapidi divelte

PONTE BUGGIANESE. Sono stati compiuti atti vandalici a danno dei Cippi commemorativi dell’Eccidio del Padule di Fucecchio che si trovano ai margini del padule in località Capannone e Piaggione.

I Cippi sono stati fortemente danneggiati ad opera di ignoti, probabilmente, nella scorsa nottata.

Gli stessi sono stati divelti con rottura della parte marmorea delle lapidi. La segnalazione è avvenuta per mezzo dei familiari delle Vittime dell’Eccidio che hanno considerato questi atti una vera e propria profanazione.

Quel che resta di uno dei cippi

Il sindaco Nicola Tesi si è subito recato in sopralluogo con la Polizia Municipale per verificare l’entità dei danni e si è attivato il procedimento di denuncia contro ignoti.

La vicenda è stata inoltre immediatamente segnalata al Comandante della locale stazione dei Carabinieri.

“L’Amministrazione Comunale – scrive Tesi – condanna fermamente tale episodio, lesivo della memoria di tutta la comunità locale ed esprime la ferma vicinanza ai familiari delle vittime ed alla popolazione della frazione di Anchione.

L’Amministrazione si impegna ,altresì, a provvedere al pronto ripristino dello stato dei luoghi e dei cippi che dovranno tornare alle condizioni originarie prima del 23 agosto giorno delle Cerimonie di Commemorazione”.

[Andrea Balli]

 

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT09G0626013807100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento