ponti & disagi. MORATORIA SCADENZE E AIUTI ECONOMICI ALLE IMPRESE DANNEGGIATE

Sono queste le due direttrici emerse nell’incontro di ieri, giovedì 12 settembre, tenutosi in Regione con i comuni interessati
Ponte dei Mandrini

FIRENZE. Si è tenuto ieri, giovedì 12 settembre, in Regione Toscana l’incontro voluto dal Presidente della Provincia Luca Marmo inerenti i sostegni alle aziende danneggiate a seguito della chiusura dei ponti degli Alberghi a Pescia e di quello dei Mandrini a Pian di Novello.

Presenti, oltre al Presidente, i rappresentanti dei Comuni interessati di: Pescia, Uzzano e Abetone Cutigliano.

Due le direttrici da seguire:

  • sostegno economico alle aziende danneggiate, con modalità e forme da definire
  • richiesta all’Agenzia delle Entrate di una sorta di moratoria per rimodulare le date delle scadenze fiscali
Luca Marmo

A conclusione dell’incontro Luca Marmo, nel riaffermare l’impegno della Provincia nella risoluzione delle situazioni, ha indicato i tempi di ultimazione dei lavori.

Per il ponte dei Mandrini ha indicato un termine compreso tra la metà e fine ottobre, non escludendo però anche una conclusione anticipata.

Per il ponte degli Alberghi si andrà invece intorno alla metà di novembre.

La Provincia sarà l’ente che farà da intermediazione tra le imprese danneggiate e la Regione.

Intanto su Facebbok, a commento dell’intervista rilasciata congiuntamente da Luca Marmo e Marco Niccolai e con 5 mesi di chiusura del ponte dei Mandrini, si sottolinea: “non c’è niente di concreto”.

Marco Ferrari
[marcoferrari@linealibera.info]

ALTRI ARTICOLI SUL PONTE DEI MANDRINI:

ponte dei mandrini. RESPINTO IL RICORSO AL TAR

ponte dei mandrini. LE FOTO

ponte dei mandrini. POLEMICA SOCIAL

ponte dei mandrini. AL VIA I CAROTAGGI ALLA STRUTTURA

rally. ANNULLATO IL TROFEO FABIO DANTI — XXXII LIMABETONE

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email