porrettana. NASCE LA “FERROVIA TRANSAPPENNINICA” CON L’EMILIA

Baldi e Niccolai (Pd): «Accordo importante per la valorizzazione del territorio»
Porrettana. Disegno d’epoca
Porrettana. Disegno d’epoca

FIRENZE. Esprimono soddisfazione i consiglieri regionale Pd pistoiesi Massimo Baldi e Marco Niccolai commentando il protocollo d’intesa, tra la Regione Toscana e la Regione Emilia Romagna, che ha l’obiettivo di rilanciare e valorizzare in chiave turistica la storica linea ferroviaria “Porrettana” che collega Firenze a Bologna.

“Il progetto che sta alla base dell’accordo prende il nome di “Ferrovia Transappenninica” e prevede interventi per rivitalizzare una delle linee ferroviarie minori della Toscana che per la bellezza paesaggistica e il pregio storico culturale dei territori attraversati rappresenta una risorsa per la montagna in termini di attrazione turistica” – spiegano i consiglieri regionali Pd.

“È un’opportunità che il territorio attende da tempo, e in tal senso siamo soddisfatti che la Giunta abbia deciso di intervenire, in stretta collaborazione con l’Emilia Romagna, andando nella direzione che avevamo indicato qualche mese fa una nostra mozione, approvata da tutte le forze politiche in Consiglio regionale.

“La ferrovia Porrettana, che per i nuclei abitati della montagna rappresenta un’infrastruttura fondamentale in termini di mobilità, sarà il cuore di un azione di rilancio dell’Appenino tosco-romagnolo.

Niccolai e Baldi
I Consiglieri regionali Pd Niccolai e Baldi

“E il tema di una collaborazione con l’Emilia era centrale nel nostro documento di indirizzo per la storia di questa linea ma anche per le prospettive di futuro legato al turismo sostenibile, valorizzando cosi tutti i territori montani attraversati da questa storica linea” – concludono Baldi e Niccolai (Pd).

Allo sviluppo del progetto insieme alle due Regioni partecipano anche la Città metropolitana di Bologna, i Comuni di Pistoia e di Alto Reno Terme e le Unioni di Comuni Alto Reno, Appennino Bolognese, Valli del Reno, Lavino e Samoggia e Appennino Pistoiese.

Il protocollo d’intesa prevede lo sviluppo di un progetto di rilancio dell’Appennino tosco-emiliano romagnolo che coinvolga tutti i territori della Porrettana. Tra gli impegni anche la verifica della possibilità di una candidatura Unesco della Ferrovia Porrettana.

[secciani – consiglio reg. toscana]

Ma vedi anche: http://www.linealibera.info/mobilita-dolce-porrettana-solo-soppressioni-e-disservizi/

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento