prato-amianto. LO STUDIO DELL’IARC SMENTISCE PUBLIACQUA

Amianto da bere. Il volantino di Publiacqua
Amianto da bere. Il volantino di Publiacqua

PRATO. Come MoVimento 5 Stelle di Prato siamo davvero perplessi dopo aver letto il volantino informativo dal titolo Tubazioni in amianto-cemento: nessun allarme per la salute dei cittadini inviato da Publiacqua, con la bolletta di marzo, a tutti i pratesi.

Publiacqua giustifica la non pericolosità dell’ingestione dell’amianto richiamando una nota dell’Iss (Istituto Superiore di Sanità) che cita la Direttiva Europea n. 83 del 1998 concernente la qualità delle acque destinate al consumo umano. Peccato che siamo nel 2016, c’è più consapevolezza sulla pericolosità dell’amianto e inoltre ci sono studi recenti che dicono l’esatto contrario.

Il recente rapporto dell’Iarc (Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro) non lascia spazio a interpretazioni: “L’amianto ingerito è fortemente cancerogeno”, e l’ingestione di amianto è considerata esposizione primaria al pari dell’inalazione. Quindi a nostro avviso sarebbe quanto meno opportuno operare col principio di cautela.

È per questo che abbiamo presentato un’interrogazione dove chiediamo al Sindaco di ricorrere al “Principio di precauzione” e di effettuare una nota ufficiale dove invita Publiacqua a esprimersi diversamente. Inoltre chiediamo quali sono gli studi scientifici a supporto delle affermazioni di Publiacqua e infine se esiste una nota ufficiale di Ait (Autorità Idrica Toscana) che confermi quanto dichiarato da Publiacqua.

Il MoVimento 5 Stelle di Prato non intende fare allarmismo, ma pretendiamo che sia Publiacqua che il Sindaco, forniscano informazioni corrette ai cittadini, senza minimizzare o sottovalutare i reali rischi della presenza di amianto nell’acquedotto.

I portavoce Gabriele Capasso, Silvia La Vita e Mariangela Verdolini
Gruppo Consiliare Movimento 5 Stelle Prato

Vedi: Interrogazione Consigliere Gabriele Capasso

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

One thought on “prato-amianto. LO STUDIO DELL’IARC SMENTISCE PUBLIACQUA

  1. Salve M5stelle…avrete senz’altro avuto occasione di leggere la disputa tra il sottoscritto e lo pseudopolitico Baldi, il quale gira per la contrada sbevazzandosi un bel fiaschetto all’amianto…c’è l’IARC e la risoluzione dell’UE ma i signori oscillano costatemente tra ridicole dichiarazioni, battute adolescenziali, cazzeggio sui social del nulla e silenzi quando, come nel caso del baldo Baldi vengono sfidati pubblicamente a confutare, prove e fonti alla mano l’IARC e l’UE: attendiamo ancora con interesse una denucia del nostro giovin politico contro l’IARC e l’UE per procurato allarme. Penso attenderemo a lungo. Intanto perchè non organizzare qualcosa di clamoroso? Che faccia rumore a livello nazionale? Una forma di disobbedienza civile che faccia venire un po di mal di pancia a lor signori? Pensiamoci…io non sono un grillino, vi voto per protesta (il voto convinto è un’altra cosa, perchè non basta essere o professarsi onesti per governare), mi sembrate sprovveduti e contraddittori nelle vostre teorie economiche (vedi .Raggi), ma sono con voi in questa battaglia se la volete davvero fare.
    Massimo Scalas

Lascia un commento