PRATO. ARPAT SMENTITA DAL COORDINAMENTO DEI COMITATI

Comitati Salute PianaPRATO. Riceviamo e pubblichiamo il seguente comunicato che ci viene dal Coordinamento dei Comitati per la Salute di Prato e Pistoia:

Ci corre l’obbligo di smentire le affermazioni tranquillizzanti di Arpat quando, parlando dei campionamenti dei terreni fatti nell’area di ricaduta di Baciacavallo, sostiene che: “Gli esiti (dei campionamenti) non hanno dato evidenza di superamenti dei parametri analizzati (microinquinanti e metalli) nelle diverse zone campionate rispetto alle
Concentrazioni Soglia di Contaminazione, riferite alla destinazione ad uso verde, residenziale”.

Dalla documentazione inviataci dalla Provincia contenente la relazione di Arpat e i verbali di prova dei campionamenti emerge invece che, in particolare uno dei campioni, in zona Palasaccio, risulta sopra il limite soglia – 11,34 ng (Teq) Kg ss, mentre il limite soglia è 10 ng (Teq) Kg ss.

Reputiamo a nostro avviso profondamente scorretto e addirittura lesivo della dignità dei cittadini che Arpat, invece di tutelare l’ambiente, tuteli l’inceneritore e cerchi di scaricare la responsabilità della contaminazione ambientale su ipotetiche altre fonti mai identificate e mai monitorate.

Oltretutto con valutazioni di logicità del tutto opinabili dove un sedime è considerato industriale quindi con tipo di “valutazione tecnica diversa” mentre il campo sportivo sottostante con il camino dell’ impianto a soli 40/50 metri “considerato non industriale” ha naturalmente una valutazione differente, quasi si volesse far credere che lì c’è una barriera invisibile che trattiene i fumi facendoli ricadere solo nel sedime industriale.

Intanto ci giunge notizia che Arpat, correndo ai ripari, ha avviato la procedura per
inserire l’area contaminata (in zona Palasaccio) fra i siti da bonificare, però di questo ai  cittadini e alla stampa… nulla si racconta!

Vedi: http://www.tvprato.it/2015/10/inceneritore-baciacavallo-arpat-presenta-i-risultati-dei-campionamenti-al-suolo-siamo-sotto-alla-soglia-di-contaminazione/

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

One thought on “PRATO. ARPAT SMENTITA DAL COORDINAMENTO DEI COMITATI

Lascia un commento