prato. BIFFONI: «PRONTI A OSPITARE IL “CINEPORTO”»

Una sala cinematografica
Una sala cinematografica

PRATO. Aprirà i battenti a Prato una delle due Manifatture Digitali previste dall’intesa siglata ieri tra Regione Toscana, Direzione generale cinema del MiBact e Agenzia per la Coesione Territoriale, e che punta allo sviluppo del settore audiovisivo con un investimento complessivo in Toscana nel prossimo triennio di 5 milioni 520mila euro, di cui quasi 1 milione e 900mila già nel 2016.

Per Prato l’accordo siglato ieri porterà dunque alla realizzazione del Cineporto, un progetto di cui si è parlato a lungo e che si concretizzerà in un luogo dove produrre cinema e televisione, formare giovani artigiani, applicare le nuove tecnologie ai processi creativi per il settore audivisivo, organizzare set e riprese.

“Questo accordo, che metterà in rete Firenze, Pisa e Prato, è assolutamente positivo per lo sviluppo toscano – ha affermato il sindaco Matteo Biffoni –. Prato già dal prossimo anno è pronta ad ospitare il Cineporto”.

“Sono entusiasta di questo accordo che individua in Prato il luogo dove verranno realizzati tutti i lavori relativi all’audiovisivo – ha affermato l’assessore allo sviluppo economico Daniela Toccafondi –. Per la nostra città questa è una potenzialità di sviluppo enorme e di messa a servizio di tutte le nostre competenze in funzione principalmente del cinema, dalle attività artigianali all’apporto dei giovani studenti della Progeas.

“È stato deciso di investire a grandi livelli su questo settore e l’amministrazione, insieme alla Regione e al Governo, ci crede molto da sempre”.

[comune prato]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento