prato. DE CHIRICO E LA METAFISICA

iorgio De Chirico, Ettore e Andromaca, 1917, MAB Museo all'aperto Bilotti, Cosenza.
Giorgio De Chirico, Ettore e Andromaca, 1917. MAB Museo all’aperto Bilotti, Cosenza

PRATO. Il sesto incontro della “Pecci School 2016/17” in programma lunedì 28 novembre alle 21 è dedicato a De Chirico e la Metafisica.

A parlare del geniale inventore della pittura metafisica, tra le più influenti correnti artistiche della modernità, sarà il professor Giuseppe Di Natale.

La lezione illustrerà le fonti, i temi e le influenze che la pittura metafisica esercitò non soltanto sui “compagni di strada” di de Chirico, come Carlo Carrà, Giorgio Morandi e Filippo de Pisis, ma anche sugli artisti delle avanguardie europee come Man Ray e Raoul Hausmann, René Magritte e Salvador Dalí, i quali furono conquistati dal suo stile unico e dalla capacità di mostrare nelle tele il mistero impenetrabile delle cose.

Giuseppe Di Natale

Giuseppe Di Natale ha studiato presso l’università degli studi di Firenze, dove, cultore della materia dal 2007 al 2012, ha conseguito il Dottorato di ricerca in Storia dell’arte e si è specializzato in Storia dell’arte contemporanea press l’università degli studi di Siena.

Ha svolto attività di ricerca presso l’università degli studi di Firenze e l’Institut National d’Histoire de l’Art di Parigi e frequentato i corsi di perfezionamento in Museologia all’École du Louvre.

Ha collaborato con saggi e schede a diversi cataloghi di mostre in Italia e all’estero, pubblicato gli esiti dei suoi studi (Matisse, Duchamp, De Chirico, Surrealismo, Informale) su riviste scientifiche nazionali e internazionali e partecipato a numerosi convegni e conferenze in Europa (tra cui Tate Modern e Centre Pompidou), Stati Uniti e in Giappone.

Da marzo 2013 a settembre 2016 ha lavorato come curatore presso Palazzo dei Diamanti a Ferrara.

Ingresso: 5 euro (intero), 4 euro (per i soci), ingresso libero per studenti e disoccupati di ogni ordine e grado (documentati).

Info: www.centropecci.it

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento