prato. «DIRITTO ALLA CASA, COSA FA IL PD?»

M5S PRATOPRATO. Il MoVimento 5 Stelle denuncia l’immobilismo del Pd che stranamente ha sempre altre priorità che sono distanti dalle problematiche dei cittadini, come il lavoro, argomento di cui a Prato non si parla mai.

Proprio a causa della crisi economica gli sfratti per morosità incolpevole sono in continuo aumento con numeri allarmanti. Prato è infatti la prima città della Toscana per numero di sfratti, circa uno al giorno.

Gli alloggi popolari del comune sono insufficienti (domande ricevute al recente bando circa 2.000 con alloggi disponibili circa 200) e le persone sono costrette a rimanere in “emergenza abitativa” anche per anni, collocati spesso in affittacamere, con costi esosi a carico della collettività, oppure in strutture di accoglienza con nuclei familiari che a volte vengono divisi, con una situazione che non è più dunque un’emergenza.

Il M5S ormai da due anni chiede a Comune, che preferisce investire in stadi e interramenti, e Regione, che ha bloccato i finanziamenti, di modificare la normativa regionale e di investire urgentemente risorse per acquisire gli appartamenti sfitti dei privati da adibire ad “edilizia residenziale pubblica”, in modo da tutelare il territorio ponendo fine a nuova cementificazione e ricollocando i circa 9.000 appartamenti vuoti in città. Così facendo inoltre si evita di avere palazzi “ghetto” e si darebbe una risposta immediata a chi ha bisogno di una casa, diritto sancito dalla nostra Costituzione.

Inoltre chiediamo più controlli per verificare se tutti gli occupanti degli alloggi popolari abbiano ancora i requisiti e per recuperare e verificare le morosità (totale ad oggi circa 913.000 euro), affinché l’alloggio popolare non diventi una diritto acquisito, con persone che una volta entrate non ne escono più. Se non s’interviene urgentemente infatti si rischia nel prossimo futuro di non riuscire più a poter garantire nemmeno un tetto con l’emergenza abitativa, con cittadini che saranno lasciati soli a loro stessi.

Come al solito però i nostri appelli cadono nel vuoto e dalle azioni politiche del Pd notiamo che sono tutti troppo occupati a fare altro per prendersi carico dei troppi disoccupati pratesi che non sanno più come arrivare a fine mese e ad avere una vita dignitosa.

Gruppo M5S Prato

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento