prato. DONNA E LAVORO, LE INIZIATIVE DELL’8 MARZO

La locandina di una iniziativa in programma oggi

PRATO. La giornata dell’8 marzo, festa della donna, quest’anno ha come filo conduttore il tema del lavoro. A presentare il calendario degli eventi nei giorni scorsi sono state l’assessore alle Pari Opportunità Mariagrazia Ciambellotti, Loredana Dragoni del centro antiviolenza La Nara, la Presidente della Camera di Commercio Veronica Scopelliti, Martina Rafanelli dell’associazione Ipazia.

Il programma è stato concordato dopo aver selezionato tutte le proposte arrivate dalle associazioni cittadine.

“Quest’anno abbiamo pubblicato un bando per raccogliere proposte direttamente dalle associazioni pratesi per le iniziative della festa della donna, per gli eventi di Prato in rosa a luglio, per il 25 novembre, giornata internazionale contro la violenza sulla donna e per il 3 dicembre, giornata internazionale delle persone con disabilità. — ha spiegato l’assessore Ciambellotti — Il bando è stato pubblicato dal 4 gennaio al 30 gennaio e il titolo era donne e lavoro” per riflettere sulle conseguenze della crisi lavorativa nella figura della donna”.

Le iniziative scelte costruiscono un calendario con eventi di varie tipologie. Il primo evento si è già tenuto sabato scorso presso il Teatro la Baracca.

Oggi martedì 8 marzo s’inizia alle 10.30 con il laboratorio teatrale Pioniere a cura di Teatro Metropopolare con le classi delle scuole medie Lippi e Mazzoni. Un laboratorio presso il Museo del Palazzo Pretorio che dà la possibilità ai ragazzi di conoscere la storia delle donne che sono andate aldilà dello stereotipo e hanno inventato professioni al femminile.

L’Assessore alla Pubblica Istruzione Ciambellotti

Si prosegue alle 16.30 con la visita guidata teatralizzata fra Palazzo Pretorio e Casa Datini. Un lavoro proposto dall’assessorato alla Cultura. Verrà proposta una riflessione sulla scrittura femminile medioevale.

Alle 18 presso la Sala Convegni della Camera di Commercio verranno premiate 4 imprenditrici pratesi che si sono distinte per il lavoro e l’innovazione.

“Sono 876 le nuove aziende al femminile che nel 2016 hanno aperto in Italia. Prato si colloca al 28esimo posto a livello nazionale e al 3 posto a livello regionale insieme a Livorno. — ha spiegato la presidente per l’imprenditoria femminile della Camera di commercio, Veronica Scopelliti —  A Prato c’è un incremento del manifatturiero ma anche del commercio. In totale sono 7289 le imprese femminili attive”. Alla premiazione sarà presente l’olimpionica pratese, Marta Pagnini.

Alle 21 verrà proiettato il film 7 minuti presso il Cinema Terminale. Un film che parla di operaie che rinunciano a 7 minuti della loro pausa pranzo per non rischiare il licenziamento delle colleghe.

Gli appuntamenti continuano il 10 marzo alle 9.30 presso il Salone Consiliare con l’incontro Se non valgo, mi fermo e non produco a cura del Centro Antiviolenza la Nara e la Cooperativa Alice.

“Questa iniziativa è dedicata al mondo del lavoro. Rifletteremo sulle discriminazioni che subiscono le donne con basse qualifiche ma anche quelle con alte qualifiche, che devono adeguarsi a posti di lavoro mal retribuiti. Oggi il reinserimento al lavoro è molto più difficile. — ha spiegato Loredana Dragone del centro anti-violenza La Nara — Ma se non si riesce a creare autonomia, le donne rimangono dove sono. Siamo obbligate a creare nuovi accordi”.

Alle 15.30 davanti la scuola Ammannati, verrà ricordata la professoressa Vilda Moscardi Mazzarrini nel piazzale a lei dedicato: un’occasione per far conoscere agli alunni la figura di questa donna e la sua storia.

Ultimo appuntamento il 31 marzo alle 21 presso il Teatro Magnolfi con la performance Frammenti a cura dell’associazione Ipazia: uno spettacolo che nasce da un laboratorio di scrittura autobiografica nel quale vengono messi in evidenza gli aspetti del percorso femminile.

Tutti gli eventi sono gratuiti per le donne. Il Palazzo Pretorio, nella giornata dell’8 marzo, sarà aperto gratuitamente per le donne..

[comune prato]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento